Falanghina del Sannio Castelle 2017

La Falanghina del Sannio della cantina Castelle è una versione in purezza di questo vitigno molto diffuso nella zona del Beneventano. Un bianco vinificato in acciaio, fresco e di versatile abbinamento, giocato su toni floreali e fruttati, con polpa di mela e di pera in evidenza, che sfodera un sorso vibrante, energico e di buona persistenza gustativa

9,50 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Falanghina del Sannio DOC
Vitigni
Falanghina 100%
Regione
Gradazione
13.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
A Castelvenere, a 300 metri di altitudine su suoli calcarei e argillosi
Vinificazione
Fermentazione alcolica in serbatoi di acciaio su suoli argillosi e calcarei
Affinamento - maturazione
Alcuni mesi in serbatoi di acciaio

Premi e riconoscimenti

Gambero Rosso
2017
2 / 3
James Suckling
2017
89 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Evolve

Vino ottimo da bere adesso, ma che può avere una bella evoluzione se lasciato riposare un po’ di tempo in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 2-3 anni

descrizione della Falanghina del Sannio Castelle

La Falanghina del Sannio di Castelle è un vino bianco che si fa stappare sempre con piacere. Merito di un sorso espressivo e dotato di buona persistenza, che incentiva la beva, e di un naso fruttato e floreale in cui profumi e note si avvicendano con fare sbarazzino. Un’etichetta dall’impronta giovanile, perfetta sì da bere adesso, ma che si può assaggiare anche fra 2-3 anni, per degustarla in uno stadio più maturo ed evoluto. In entrambi i casi, visto il prezzo con cui viene proposta, si consiglia di averne la giusta scorta in cantina!

Questa Falanghina del Sannio nasce dalle omonime uve coltivate dalla cantina Castelle a circa 200-300 metri sul livello del mare, nei pressi del piccolo comune di Castelvenere. Le viti crescono con il sistema della spalliera, affondando le radici in un suolo di impronta calcarea e argillosa, esposto perfettamente verso sud. La vendemmia inizia durante la terza decade di settembre e gli acini, dopo la diraspatura dei grappoli, vengono pressati sofficemente. Il mosto fermenta quindi in contenitori d’acciaio inox a temperatura controllata, e sempre in acciaio rimane poi a maturare per qualche mese, sino a quando non è pronto per venire imbottigliato e commercializzato.

Il vino bianco Falanghina del Sannio firmato Castelle si rivela alla vista con un colore giallo paglierino, attraversato da riflessi che tendono più al verdolino nell’unghia. Il naso è croccante, attraversato da profumi nitidi e diretti, in cui la frutta a polpa bianca si alterna a sensazioni più floreali. All’assaggio è di corpo leggero, beverino e snello, con un sorso che avvolge il palato con una perfetta armonia fra la componente fresca e il gusto sapido. Un’etichetta che porta con sé l’impronta del Meridione italiano, perfetta per essere assaporata durante le cene a base di pesce e crostacei.

Colore Giallo paglierino con trame verdoline

Profumo Sensazioni fragranti di frutta a polpa bianca, soprattutto pera e mela, seguite da profumi floreali

Gusto In equilibrio stabile tra freschezza, morbidezza e sapidità

produttore: Castelle

Vini principali
Falanghina, Fiano, Aglianico
Anno fondazione
1992
Ettari vitati
7
Uve di proprietà
100
Produzione annua
60.000 bt
Indirizzo
Strada Nazionale Sannitica, 48 - 82037 Castelvenere (BN)

Perfetto da bere con

  • Pesce in umido Pesce in umido
  • Zuppa di pesce in bianco Zuppa di pesce in bianco
  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco
  • Risotto ai frutti di mare Risotto ai frutti di mare
  • Pasta al pesce col pomodoro Pasta al pesce col pomodoro