Fiano di Avellino 'Alimata' Villa Raiano 2016

Il Fiano di Avellino "Alimata" è un vino bianco campano dal profilo ricco e consistente, affinato in acciaio per 12 mesi e per altri 14 in bottiglia. Ha un bouquet floreale e fruttato, con sfumature evolute di frutta secca e tracce minerali. Al palato è nitido, morbido e rinfrescante, dalla spiccata sapidità

19,80 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Fiano di Avellino DOCG
Vitigni
Fiano 100%
Regione
Gradazione
13.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Viti a 450 metri di altitudine su terreno argilloso marnoso
Vinificazione
Pressatura soffice dei grappoli interi, decantazione statica e fermentazione in acciaio
Affinamento
12 mesi sulle fecce fini in acciaio e 14 mesi in bottiglia

Premi e riconoscimenti

Wine Enthusiast
2015
95 / 100
James Suckling
2016
92 / 100
Veronelli
2015
92 / 100
Vitae AIS
2016
Bibenda
2016
Gambero Rosso
2016
2 / 3

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Evolve

Vino ottimo da bere adesso, ma che può avere una bella evoluzione se lasciato riposare un po’ di tempo in cantina

descrizione dell'Alimata

Il bianco campano Fiano di Avellino “Alimata” Villa Raiano è un vino in cui l’eleganza del profilo tratteggia una degustazione intensa e appagante. Si tratta di un Fiano che nasce da una vinificazione semplice, svolta esclusivamente in acciaio, ma sviluppata su tempi lunghi, che accresce il patrimonio aromatico offerto al naso e la struttura che si riscontra in bocca. Un’etichetta che si afferma con una personalità ricca e generosa, ideale per conoscere le potenzialità di una denominazione capace di esprimersi con sfumature anche complesse.

L’“Alimata” di Villa Raiano è un Fiano di Avellino che nasce dal vigneto che dona il nome all’etichetta, situato in provincia di Avellino, a circa 350 metri sul livello del mare. Il terroir è caratterizzato da un sottosuolo argilloso e marnoso, con una buona presenza di scheletro e le viti di Fiano crescono con il sistema della controspalliera con potatura a guyot. I grappoli vengono pressati sofficemente da interi, e il mosto che si ottiene effettua una decantazione statica. Segue la fermentazione, che si svolge in contenitori d’acciaio inossidabile. Il vino rimane poi ad affinare per 12 mesi in acciaio, per poi maturare ulteriormente – dopo l’imbottigliamento – per 14 mesi direttamente in vetro.

Il Fiano di Avellino “Alimata” Villa Raiano si presenta alla vista con un colore giallo paglierino vivo, dotato di una particolare lucentezza. I profumi che avvolgono il naso si avvertono con una purezza olfattiva cristallina, ed è facile quindi individuare rimandi agli agrumi e alla frutta in generale, oltre ai sentori più floreali. Al palato è di buon corpo, con un sorso rotondo e fasciante che si afferma grazie a una vena fresca e sapida, che incentiva il ripetersi della beva. Un bianco campano di ottimo spessore capace, vendemmia dopo vendemmia, di convincere i palati più pretenziosi e quelli più affezionati.

Colore Giallo paglierino brillante

Profumo Nitido e ricco, con note di agrumi, fiori gialli e frutta secca

Gusto Ampio, morbido e consistente, dal finale sapido e rinfrescante

produttore: Villa Raiano

Vini principali
Fiano di Avellino
Anno di fondazione
1996
Ettari vitati
21
Produzione annua
300.000 bt
Enologo
Fortunato Sebastiano
Indirizzo
Via Bosco Satrano, 1 - Loc. Cerreto - 83020 San Michele di Serino (AV)

Perfetto da bere con

  • Pesce in umido Pesce in umido
  • Pesce-crostacei al vapore Pesce-crostacei al vapore
  • Zuppa di pesce in bianco Zuppa di pesce in bianco
  • Antipasti pesce affumicato Antipasti pesce affumicato
  • Pasta sugo di verdure Pasta sugo di verdure