Moscato d'Asti I Vignaioli di Santo Stefano - Ceretto 2018

Il Moscato d'Asti de I Vignaioli di Santo Stefano è un vino dolce frizzante piemontese dai piacevoli richiami aromatici intensi e fruttati. Il sorso è animato da una cremosa effervescenza e da una dissetante e armonica freschezza

12,90 € 13,50 € - 4% Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Moscato d'Asti DOCG
Vitigni
Moscato Bianco 100%
Regione
Gradazione
5.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Tra i 300 e i 400 m di altitudine, radicati su un terreno collinare a marna biancastra, composto da argilla, sabbia e limo
Vinificazione
In autoclave, con filtrazioni successive
Filosofia produttiva
Vini di Vignaioli Indipendenti,

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
6°-8°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini frizzanti, il cui perlage si sviluppa senza bisogno di un calice con fondo a punta e i cui profumi non necessitano di un calice stretto per essere concentrati ed apprezzati

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere adesso

descrizione del sommelier

Il Moscato D'Asti dei Vignaioli di Santo Stefano è un vino spumante dolce che conquista per la sua natura gioiosa e conviviale. Sa essere al tempo stesso espressione cristallina e nitida dell'aromaticità del Moscato, declinata però con grande finezza e gradualità.

La cantina I vignaioli di Santo Stefano viene fondata da due delle più importanti e note famiglie nel panorama della produzione vinicola Langarola, ovvero i Ceretto e gli Scavino. L'intento comune è di valorizzare un'uva dalle grandi potenzialità, troppo spesso bistrattata. I vigneti che vanno dai 6 ai 40 anni di età, sono situati a circa 300-400 metri slm e coltivati interamente a Moscato Bianco, detto anche Moscato di Canelli. L'approccio in vigna è quello del minor interventismo possibile, tantochè pratiche quali travasi, chiarifiche e filtrazioni sono ridotte ai minimi termini, con lo scopo di preservare totalmente l'esuberante espressività del Moscato ed il suo immenso patrimonio aromatico.

Il vino Moscato D'Asti mostra subito un perlage ricco ed elegante. Capace di rallegrare già dalla prima olfazione, il naso si dipana tra innumerevoli richiami fruttati tra cui spicca la pesca, e ricordi erbacei di salvia. Il sorso scorre in souplesse, in costante equilibrio tra dolcezza calibrata ed un apporto di freschezza e sapidità che ravvivano l'assaggio. Sa creare sodalizi memorabili se abbinato a dolci lievitati quali panettoni, pandori e ciambelle, ma può riservare ulteriori sorprese se accostato alla frutta fresca o addirittura a formaggi a bassa stagionatura. Una bottiglia per cui vale la pena trovare una scusa per festeggiare!

Colore Giallo paglierino con perlage fine

Profumo Fruttato e intenso, molto persistente

Gusto Dolce e aromatico, di piacevole freschezza

produttore: Ceretto

Vini principali
Barolo, Barbaresco, Nebbiolo, Barbera, Arneis
Anno di fondazione
1937
Ettari vitati
105
Produzione annua
900.000 bt
Enologo
Alessandro Ceretto
Indirizzo
Strada Provinciale Alba/Barolo Località San Cassiano, 34 12051 Alba (Cn)

Perfetto da bere con

  • Cioccolato al latte Cioccolato al latte
  • Torte di frutta e crema Torte di frutta e crema
  • Dolci al cucchiaio Dolci al cucchiaio
  • Panettone e Pandoro Panettone e Pandoro
  • Pasticceria secca o con la crema Pasticceria secca o con la crema