Pallagrello Bianco 'Caiatì' Alois 2017

Il Pallagrello Bianco "Caiatì" è un vino bianco dal profilo sapido e floreale, vinificato in acciaio. I suoi profumi ampi e ventilati, con note di cera d'api, agrumi e mandorle fresche; in bocca è pieno e caldo, di buona freschezza e spiccata mineralità

9,90 € 12,50 € - 21% Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Terre del Volturno IGT
Vitigni
Pallagrello Bianco 100%
Regione
Gradazione
13.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Allevati a guyot, a 280 m di altitudine su terreni di natura pozzolanica
Vinificazione
Fermentazione alcolica sulle fecce per 30 giorni in acciaio, con malolattica svolta

Premi e riconoscimenti

Gambero Rosso
2016
3 / 3
James Suckling
2016
92 / 100
Bibenda
2016
Il Pallagrello "Caiatì" 2015 di Alois è stato valutato dalla rivista Decanter con un puteggio di 91/100, aggiudicandosi la Golden Medal

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere adesso

descrizione del sommelier

Il Pallagrello Bianco "Caiatì" di Alois è un vino immediato e gentile che rallegra il palato. È un’importante esempio di riscoperta di un vitigno autoctono dell’alto casertano, il Pallegrello Bianco, con il suo caratteristicotralcio a forma di palla, con acini semplici, piccoli e tondeggianti capaci di soddisfare ampiamente le attese.

I vigneti allevati a guyot, siti in frazione Casalicchio presso il comune di Pontelatone, sorgono a 280 metri sopra il livello del mare su terreni di natura pozzolanica e  sono stati fortemente promossi dalla caparbietà di Michele Alois; tant’è che, per cercare di ottenere il meglio, si è avvalso della collaborazione del celebre enologo Riccardo Cotarella, al quale è subentrato Carmine Valentini, .

La vendemmia inizia a metà settembre e prosegue con la fermentazione alcolica del mosto, in acciaio, a contatto con le fecce per 30 giorni. La fermentazione malolattica è svolta negli stessi contenitori a temperatura controllata di 14°/15°C e infine il vino affina per 4 mesi in bottiglia per raggiungere la sua apprezzata semplicità.

Il colore del Pallagrello Bianco "Caiatì" si presenta giallo paglierino impreziosito da un riflesso dorato. Al naso è pulito e si avvertono sentori di mandorle bianche, fiori gialli e note finali che ricordano la cera d’api e l’agrume fresco. All’assaggio si rivela equilibrato e dalla spiccata sapidità, dotato di una grande freschezza lievemente accompagnata da sensazioni minerali.

Colore Giallo pagllierino con riflessi dorati

Profumo Complesso e floreale, con note di cera d'api, agrumi e mandorle

Gusto Pieno e caldo, ben equilibrato, di buona freschezza e spiccata sapidità

produttore: Alois

Vini principali
Pellagrello Bianco, Pallagrello Nero, Casavecchia
Anno di fondazione
1992
Ettari vitati
30
Produzione annua
200.000 bt
Enologo
Carmine Valentino
Indirizzo
Via Ragazzano - Loc. Audelino - 81040 Pontelatone (CE)

Perfetto da bere con

  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco
  • Frittura di pesce Frittura di pesce
  • Carni bianche in umido Carni bianche in umido
  • Pizza Pizza
  • Formaggi freschi Formaggi freschi