Pecorino 'Raone' Torre Raone 2018

Il Pecorino di Torre Raone è un vino bianco abruzzese molto fresco, fruttato e saporito, dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Esprime con generosità e ricchezza gli aromi di una terra assolata e mediterranea: frutta gialla, agrumi ed erbe aromatiche. Il sorso è morbido, fresco, avvolgente e sapido. Vino Biologico

Caratteristiche

Denominazione
Colline Pescaresi IGT
Vitigni
Pecorino 100%
Regione
Gradazione
12.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Allevati a tendone abruzzese e a guyot su terreno argilloso calcareo a 350 metri di altitudine. Agricoltura biologica
Vinificazione
Criomacerazione per 6-12 ore, decantazione statica del mosto per 24 ore e fermentazione alcolica in acciaio a temperatura controllata
Affinamento - maturazione
Alcuni mesi in acciaio
Filosofia produttiva
Biologici,

Premi e riconoscimenti

James Suckling
2017
92 / 100
Wine Spectator
2016
87 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Evolve

Vino ottimo da bere adesso, ma che può avere una bella evoluzione se lasciato riposare un po’ di tempo in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 2-3 anni

descrizione del Pecrorino Raone

Il vino bianco abruzzese Pecorino “Raone” è un prodotto che, sin dai primi sorsi, si annuncia con una silhouette fine, dotata di profumi intensi, dove dominano i sentori estivi delle colline aprutine da cui nasce, in cui le erbe aromatiche giocano un ruolo primario. Una bottiglia firmata Torre Raone che si fa bere con gusto e con piacevolezza grazie anche all’eccezionale spalla acida, responsabile della freschezza che si avverte durante l’assaggio.

Questo “Raone” è un Pecorino che ha origine dalle omonime uve utilizzate in purezza dal team della cantina Torre Raone. Le viti di questa varietà crescono con il sistema del tendone abruzzese e del guyot, in vigneti situati a circa 350 metri sul livello del mare, affondando le radici in un sottosuolo costituito prevalentemente da argilla e calcare. Tra i filari ogni pianta viene trattata seguendo pratiche di agricoltura biologica. I grappoli, dopo la raccolta, vengono pigiadiraspati e gli acini subiscono una criomacerazione per 6-12 ore, per poi essere sottoposti a decantazione statica. Il mosto fermenta in contenitori d’acciaio inox a temperatura controllata. L’affinamento si svolge in acciaio e ha una durata di qualche mese.

Il vino bianco Pecorino “Raone” si presenta nel calice con un colore giallo paglierino brillante, con lievi riflessi tendenti al dorato nell’unghia. Ampio e stratificato il naso, che si palesa su note fruttate per poi progredire verso sfumature più floreali e nuance che richiamano le erbe aromatiche. In bocca è di corpo leggero, dinamico ed energico grazie ad un sorso piacevolmente fresco e succoso, da cui traspare un gusto sapido decisamente incentivante per la beva. Un’etichetta con cui la cantina Torre Raone ci regala la bottiglia ideale da stappare quando abbiamo in mente di cenare con portate a base di pesce e crostacei.

Colore Giallo paglierino luminoso con sfumature dorate

Profumo Ricco e fruttato, con sentori di frutta gialla, agrumi, fiori di campo ed erbe aromatiche

Gusto Molto fresco, fruttato, succoso, morbido, sapido e minerale

produttore: Torre Raone

Vini principali
Montepulciano, Trebbiano e Cerasuolo d'Abruzzo
Anno fondazione
1997
Ettari vitati
30
Produzione annua
100.000 bt
Enologo
Emiliano Falsini
Indirizzo
Via Scannella - 65014 Loreto Aprutino (PE)

Perfetto da bere con

  • Tartare di pesce Tartare di pesce
  • Pesce alla Griglia Pesce alla Griglia
  • Formaggi freschi Formaggi freschi
  • Pesce-crostacei al vapore Pesce-crostacei al vapore
  • Pasta sugo di verdure Pasta sugo di verdure