'Sabbia Gialla' San Biagio Vecchio 2016

Il Sabbia Gialla è un vino bianco intenso, morbido e concentrato a base di uve Albana, ottenuto con breve macerazione sulle bucce in acciaio. Emana profumi ricchi e variegati di agrumi, fiori bianchi, miele ed erbe aromatiche. Il sorso è avvolgente, caldo, corposo e strutturato, di vibrante mineralità e freschezza. Vino Biologico, fatto come una volta con metodi artigianali

Caratteristiche

Denominazione
Ravenna IGT
Vitigni
Albana 100%
Gradazione
13.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Viti di circa 30 anni di età allevate a guyot su terreni collinari sabbiosi esposti a sud-est.Vendemmia scalare per raccogliere solo i grappoli a completa maturazione.
Vinificazione
Fermentazioni separate per giorno di vendemmia con lieviti indigeni in acciaio e macerazione sulle bucce per circa 24 ore. Assemblaggio finale al termine della fermentazione.
Affinamento
Almeno 6 mesi in vasche di acciaio
Filosofia produttiva
Biologici, Fatti come una volta con metodi artigianali, Lieviti indigeni, Vini bianchi macerati sulle bucce, Vini di Vignaioli Indipendenti,

Premi e riconoscimenti

Vitae AIS
2016
Slowine
2016

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
10°-14°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino biologico o fatto in modo tradizionale, ti consigliamo di lasciarlo “respirare” 15-20 minuti prima di gustarlo
Bicchiere
Calice ampio
Calice ampio

Ideale per i vini bianchi di buona struttura e intensità, che necessitano di ossigenazione per aprirsi completamente e sviluppare al meglio il proprio corredo aromatico intenso e complesso

Quando bere

Evolve

Vino ottimo da bere adesso, ma che può avere una bella evoluzione se lasciato riposare un po’ di tempo in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 3-4 anni

descrizione del Sabbia Gialla

Il “Sabbia Gialla” è il vino simbolo della Cantina San Biagio Vecchio, prodotto con il vitigno a bacca bianca più rappresentativo del territorio del ravennate: l’Albana. Un bianco intenso e ricco, vinificato in acciaio con una breve macerazione sulle bucce. L’Albana di Romagna è un vitigno di antiche e nobili origini, si narra fosse apprezzato addirittura da Galla Placidia, imperatrice romana figlia di Teodosio. Si tratta di un’uva molto interessante e duttile, che si presta a essere vinificata in bianco, con macerazioni sulle bucce o addirittura appassita per produrre vini da dessert. Il suo buon corredo aromatico, la struttura importante e una buccia ricca di polifenoli, ne fanno una delle varietà a bacca bianca di maggior personalità.

Il “Sabbia Gialla” è prodotto con uve Albana di una vecchia vigna di oltre 30 anni, nata da una selezione massale di antichi cloni presenti nel territorio di colle San Biagio. I vigneti sono coltivati a guyot a un’altitudine di circa 200 metri sul livello del mare, con esposizione sud-est. I terreni sono caratterizzati da suoli di medio impasto, con presenza della famose sabbie gialle tipiche del territorio, che danno il nome al vino. La vendemmia è frazionata in diversi passaggi in vigna, per avere sempre e solo grappoli al perfetto grado di maturazione. Le raccolte sono vinificate separatamente e poi assemblate nel mese di gennaio, al termine di tutte le fermentazioni. La vinificazione si svolge in bianco, con una sosta del mosto sulle bucce di un giorno. Il vino si affina in acciaio per un periodo di circa 6 mesi.

Il bianco “Sabbia Gialla” conquista fin dal primo sguardo per il suo colore dai luminosi riflessi dorati. Esprime tutta la ricchezza e la seducente armonia gustativa tipica dell’Albana di Romagna in purezza. L’accurato procedimento di vendemmia regala un vino di grande maturità espressiva, ampio e persistente, un bianco atipico, adatto ad abbinamenti importanti con piatti saporiti e di una certa struttura. La breve macerazione sulle bucce, conferisce al bouquet note di bella ricchezza, con aromi di frutta gialla, pesca e albicocca, sentori agrumati e floreali, sfumature mielate e ricordi di erbe officinali. Al palato ha un buon corpo, con aromi che si distendono profondi e persistenti su note d’avvolgente morbidezza, attraversate da una vena minerale e da un’equilibrata freschezza.

Colore Giallo dorato luminoso

Profumo Ricco, variegato e complesso, con note di agrumi, frutta gialla, miele, erbe officinali e fiori bianchi

Gusto Intenso, corposo, caldo e concentrato, animato da ricca sapidità e buona freschezza

produttore: San Biagio Vecchio

Vini principali
Sangiovese e Albana
Anno di fondazione
2005
Ettari vitati
11
Produzione annua
14.000 bt
Enologo
Andrea Balducci
Indirizzo
Via Salita di Oriolo, 13 - 48018 Faenza (RA)

Perfetto da bere con

  • Zuppa di pesce col pomodoro Zuppa di pesce col pomodoro
  • Formaggi stagionati Formaggi stagionati
  • Affettati e Salumi Affettati e Salumi
  • Carni bianche in umido Carni bianche in umido
  • Pasta sugo di carne Pasta sugo di carne