Free shipping for orders over 59,90€
Delivery in Italy in 1-3 working days | Free shipping for orders over 59,90€ |Callmewine is Carbon Neutral!

Quinta De La Rosa

Historic Quinta of the Douro Valley
Region Douro (Portogallo)
Foundation Year 1815
Vineyard hectares 62
Address Quinta de la Rosa, 5085-215 Covas do Douro, Portugal
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_9656_quinta-de-la-rosa_2225.jpg?v=1695210964

Nella splendida valle del Douro, in Portogallo, sorge la realtà produttiva Quinta de la Rosa, protagonista nell’elaborazione di Porto classici e variopinti. Le origini della tenuta risalgono al 1815, anno in cui Dietrich Feueheerd si trasferì con la sua famiglia da Amburgo alla città di Porto iniziando a commerciare minerali e vino. Nel 1906 Quinta de la Rosa venne rilevata dalla famiglia Bergqvist mentre nel 1935 la Feuheerd Bros, la compagnia mercantile del Porto, venne venduta alla famiglia locale Barros, ma la tenuta restò nelle mani di Claire Bergqvist, che per anni vendette uve a cantine del territorio. Il rilancio definitivo della Quinta avvenne nel 1988, quando Tim, figlio di Claire, iniziò assieme alla figlia Sophia a commercializzare Porto sotto la propria etichetta. Da quel momento in avanti iniziò la rapida ascesa di Quinta de la Rosa che porterà la tenuta ad affermarsi tra le migliori Quintas di tutto il Douro e a configurarsi come una delle prime realtà viticole del territorio a produrre anche vino da tavola del Douro. Quinta de la Rosa possiede più di 60 ettari di vigneti distribuiti su due differenti tenute: la storica Quinta de la Rosa e la più recente Quinta de Bandeiras, acquisita nel 2005 con l’intenzione di produrre Douro Superior. La vasta piattaforma ampelografica comprende i vitigni tradizionali Touriga Nacional, Touriga Franca, Sousão, Tinta Cão, Roriz, Touriga Barroca, Alvarinho, Arinto, Viosinho, Gouveio e Rabigato. I magnifici vigneti sono situati su ripidissime colline affacciate sul fiume Douro, esposte a sud e collocate su terreni scistosi ad altitudini che arrivano anche a 400 metri di quota. Obiettivo di Jorge Moreira, enologo della cantina, è quello di raccogliere grappoli al perfetto stadio di maturazione, caratterizzati da un rapporto tra zuccheri e acidi organici bilanciato. Le vinificazioni vengono svolte in maniera accurata, senza raspi per i vini da tavola e con i raspi per i Porto, questi ultimi fortificati con l’aggiunta di acquavite secondo la tradizione. Fulcro della selezione di Quinta de la Rosa sono il Porto e i vini rossi, sebbene negli ultimi anni sia cresciuta anche la produzione di vini bianchi. Focalizzandoci sui Porto, la tenuta propone diverse tipologie, dal Tawny fino al Vintage, passando per il Tawny 30 Years, il Colheita e altri, eredità di una tradizione consolidata.