Free shipping for orders over 59,90€
Delivery in Italy in 1-3 working days | Free shipping for orders over 59,90€ |Callmewine is Carbon Neutral!

Hyest Tristan

The vigneron-craftsman who creates personal Champagnes linked to terroir and family tradition
Region Regione Champagne (Francia)
Foundation Year 2003
Vineyard hectares 2.5
Address Societe Tristan Hyest, 33 Rue Pascal, 02850 Trélou-sur-Marne, (Francia)
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_11811_hyest-tristan_2452.jpg?v=1695213310

La storia di Tristan Hyest è quella di un giovane vigneron proveniente da una tradizione familiare di vitivinicoltori, anche se l’impianto del Domaine è piuttosto recente. Suo padre si trasferisce in veste di enologo a Trelou-sur-Marne solo agli inizi degli anni Ottanta, dopo aver viaggiato in differenti vigneti e lavorato per diversi produttori, acquisendo una esperienza e una competenza che risulteranno fondamentali per la conduzione della propria cantina: la prima vinificazione sarà realizzata soltanto nel 1991, dai 4,5 ettari di vigna. Tristan segue quella stessa passione, con idee molto chiare: dopo aver portato a compimento gli studi di enologia, nel 1999 si unisce all’attività di famiglia con l’obiettivo di “farsi le ossa” per arrivare a vinificare suoi Champagne personali. Già nel 2001 prende nelle sue mani l’organizzazione dei vigneti e, ritagliandosi all’interno delle proprietà familiari un minuscolo appezzamento di 2,5 ettari, nel 2003 presenta le prime cuvée autografe.

Tristan Hyest conduce oggi un’estensione maggiore, arrivata a 10 ettari totali in seguito a nuovi impianti, acquisizioni e locazioni. La sede è sempre a Trelou-sur-Marne, nella regione champenoise della Valle della Marna e sulla riva destra del fiume: il villaggio è situato proprio nell’area di passaggio tra il territorio della Grande Vallée de la Marne e quello della Vallée de la Marne Ouest, denominato in passato anche Bassa Champagne. Il confine segna il passaggio tra il predominio del Pinot Noir e quello del Meunier e dalla composizione geologica a matrice gessosa e calcarea a quella più composita, fondamentalmente caratterizzata da sabbie e argille. I vigneti di proprietà sono impiantati con le tre varietà tipiche: Meunier per il 50%, di cui 1 ettaro impiantato nel 1955, 25% di Pinot Noir e 25% di Chardonnay. Le viti raggiungono un’età media di circa 30 anni e sono allevate bandendo ogni uso di prodotti chimici, con basse rese per ettaro.

Tristan Hyest vinifica le proprie uve in vasca d’acciaio e nel corso degli anni è passato dall’utilizzo dei lieviti selezionati alle fermentazioni spontanee tramite lieviti autoctoni. Le fermentazioni malo-lattiche sono normalmente svolte e gli affinamenti si realizzano sia in acciaio che in legno, botti e foudre, con possibile uso dei vini di riserva, in media piuttosto giovani. L’utilizzo della solforosa è mirato a contrastare le ossidazioni nel momento della vendemmia manuale e in fase di degorgement. Le cuvée sono realizzate nei modi più differenti: dall’assemblaggio di vari lieu-dit, uve e annate fino alle vinificazioni mono vitigno, per singola parcella e ai millesimi, sempre con lunghe soste sui lieviti.