Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Tenuta Sant'Antonio

Quattro fratelli uniti nel nome del vino: il profilo preciso e moderno della Valpolicella
Regione Veneto (Italia)
Anno Fondazione 1995
Ettari vitati 150
Produzione annuale 1.800.000 bt
Indirizzo via Ceriani 23 - 37030 Colognola ai Colli (VR)
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_11465_tenuta-santantonio_704.jpg?v=1709022863

Le origini della tenuta risalgono al 1989, quando venne acquistato un podere nell’area dei Monti Garbi di oltre cento ettari. I primi imbottigliamenti dei vini delle denominazioni Soave Doc, Valpolicella Doc e Amarone della Valpolicella Docg risalgono al 1995. Lo sviluppo dell’azienda è proseguito negli anni successivi con l’inaugurazione della nuova cantina nel 2000 e acquisizione di altri vigneti. Oggi si tratta di una consolidata realtà del Veneto, che produce una gamma di vini dal carattere tipicamente territoriale, che esprimono in modo autentico le migliori tradizioni locali. Il progetto è il frutto del desiderio di quattro fratelli, che lavorano con passione seguendo le antiche consuetudini della cultura contadina, tramandata da una generazione all’altra.

La Tenuta Sant’Antonio si articola in vari poderi, che si estendono dalla zona di Soave all’area collinare della Valpolicella. Le due zone, che si trovano rispettivamente a est e a nord-ovest di Verona, sono perfettamente complementari: una vocata per le uve a bacca bianca e l’altra per quelle a bacca rossa. Ciò che unisce i due territori, invece, è una storia millenaria nel campo della viticoltura, che risale addirittura all’epoca della colonizzazione romana, quando queste terre del Veneto erano già famose per l’abbondante produzione di uva e di eccellenti vini.

La Valpolicella è caratterizzata da un’area collinare attraversata da profonde vallate, che scendono da nord verso la pianura. Il clima è mitigato dalla vicina presenza del lago di Garda e dalla costante ventilazione, che mantiene sempre sani i grappoli. I terreni sono di natura prevalentemente calcarea, particolarmente adatti alla coltivazione delle uve a bacca rossa. I vitigni coltivati sono quelli storici del territorio, Corvina, Corvinone, Molinara e Rondinella, che da sempre sono alla base dei vini locali. L’area di Soave, invece, è di antichissima origine vulcanica ed è caratterizzata da suoli composti prevalentemente da basalti, ricchi di sostanze minerali, ideali per le esigenze della Garganega e del Trebbiano di Soave. Le etichette rispecchiano perfettamente il volto autentico di due grandi territori del Veneto. Sono vini schietti e sinceri, intensi ed eleganti.

Dallo stesso produttore
3 -@@-2-Vitae AIS
93 -@@-9-James Suckling
91 -@@-5-Veronelli
93 -@@-11-Luca Maroni
30,00 
3 -@@-1-Gambero Rosso
93 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
93 -@@-5-Veronelli
50,00 
3 -@@-2-Vitae AIS
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
94 -@@-11-Luca Maroni
14,90 
2 -@@-1-Gambero Rosso
90 -@@-5-Veronelli
4 -@@-3-Bibenda
91 -@@-9-James Suckling
20,50 
2 -@@-1-Gambero Rosso
93 -@@-9-James Suckling
18,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
93 -@@-9-James Suckling
17,50 
2 -@@-1-Gambero Rosso
92 -@@-9-James Suckling
87 -@@-5-Veronelli
4 -@@-2-Vitae AIS
15,30 
Promo