Nonino

L’eccellenza e l’eleganza della grappa di qualità: una famiglia di distillatori in Friuli dal 1897

Si tratta di una delle più celebri distillerie italiane nel mondo, un vero e proprio simbolo di tradizione, qualità e prestigio. Venne fondata da Orazio Nonino nel 1897, quando, dopo anni di attività itinerante con un alambicco montato su ruote, stabilì la propria sede a Percoto, in Friuli Venezia Giulia, non lontano da Udine. Da oltre 120 anni l’attività è rimasta nelle mani della famiglia Nonino che, nelle sua lunga storia, è riuscita con crescente successo a compiere un’importante missione: portare la grappa italiana nel mondo trasformandola da distillato rustico e contadino ad acquavite nobile e prestigiosa, da prodotto tradizionale quotidiano a bene di lusso per occasioni importanti. A partire dagli anni Sessanta nascevano le prime etichette millesimate, con l’indicazione dell’annata delle vinacce e, dieci anni dopo, Benito e Giannola Nonino creavano le grappe da monovitigno, valorizzando gli antichi vitigni autoctoni del territorio e rivoluzionando il modo di concepire il distillato italiano per eccellenza. Il New York Times ha così sintetizzato il grande merito di questa famiglia di distillatori: “Per decenni la Grappa è stata poco più che una forma tascabile di riscaldamento per il contadini del Nord Italia. Ma tutto questo accadeva prima che i Nonino di Percoto salissero alla ribalta”.

Il lavoro di Benito e Giannola, alla quale è stato riconosciuto il titolo di Cavaliere del Lavoro, è oggi portato avanti dalle tre figlie Cristina, Antonella ed Elisabetta, rimaste fedeli ai criteri di qualità assoluta e di valorizzazione della migliori pratiche della civiltà contadina. Le materie prime utilizzate sono vinacce freschissime umide e diraspate, poste a fermentare per breve tempo in tini di acciaio a temperatura controllata. Il processo di distillazione è svolto con metodo artigianale con alambicchi discontinui riscaldati a vapore. Queste operazioni sono svolte sotto la supervisione del mastro distillatore, che controlla la qualità delle materie prime e stabilisce il taglio delle teste e delle code avvalendosi dell’esperienza e del suo coinvolgimento sensoriale. La scelta tradizionalista della famiglia, il rifiuto di usare colonne di demetilizzazione e impianti continui industriali permette una produzione di qualità assoluta senza compromessi. Per fare questo la famiglia Nonino possiede oggi 5 distillerie artigianali per un totale di 73 alambicchi che, nel periodo di vendemmia, sono attivi 24 ore su 24. Per gli affinamenti del distillato si usano solo barrique e piccole botti, in grado di conferire un lento e costante arricchimento naturale, senza aggiunta di altri additivi.

La Grappa Nonino è oggi conosciuta in tutto il mondo come l’eccellenza italiana della distillazione. Tutte le etichette sono corredate da informazioni dettagliate sulle materie prime, il metodo di produzione e l’eventuale invecchiamento. Ricchezza sensoriale, impeccabile eleganza e rigore stilistico sono le costanti di questa produzione divenuta un modello d’ispirazione per i produttori di tutto il mondo e un’entusiasmante certezza per gli amanti della grappa.

Informazioni

Distillati principali
Grappa
Anno di fondazione
1897
Mastro distillatore
Benito Nonino, Cristina Nonino
Indirizzo
Via Aquileia 104, 33050 Percoto (UD)

"La Nonino sta alla grappa come Armani sta all'alta moda"

Guida Bibenda 2018

Le Grappe della Distilleria Nonino