Gosset

Dal 1584 una lunga storia di grandi Champagne

Gosset: pioniere della produzione vinicola nella Champagne. La storia di questa Maison inizia nel lontano 1584, quando Jean Gosset lascia in eredità al nipote Pierre una piccola vigna nel comune di Ay, nella valle della Marna. Oggi questo paesino è noto in tutto il mondo per la qualità dei suoi vigneti, quasi tutti qualificati 100% Grand Cru. Pierre Gosset intuì immediatamente che il suo vino, rigorosamente rosso e fermo, avrebbe avuto successo anche fuori dai confini della propria regione, ed iniziò un importante commercio che ben presto si estese a tutta la Francia. Solo agli albori del XVIII secolo la Maison Gosset iniziò la produzione dello Champagne.

Per ben 14 generazioni questa Maison è rimasta una cantina a conduzione familiare, fino a quando nel 1994 viene ceduta alla famiglia Cointreau. Nel 2009, cioè a 425 anni dalla sua nascita, la Maison si è trasferita nella nuova sede: il Palazzo Trouillard, ad Epernay, uno splendido edificio dei primi anni del XX secolo, ricco di circa 5 chilometri di cantine sotterranee, scavate nel terreno gessoso, che raggiungono anche i 20 metri di profondità, dove il clima fresco e stabile per tutto l'anno e un'umidità costante attorno all'80% consentono il perfetto affinamento di circa 2 milioni di bottiglie di Champagne prodotte.

Nella cantina, modernamente attrezzata, la lavorazione del vino, sotto la guida di Jean-Pierre Mereigner, avviene con la massima attenzione e cura di tutti i particolari e rispetto della tradizione; nel procedimento di vinificazione si evita accuratamente la fermentazione malolattica, allo scopo di preservare l'acido malico, che conferisce aromaticità e freschezza al vino. Tutto il mondo oggi conosce ed apprezza lo Champagne Gosset, simbolo di qualità e perfezione.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Champagne
Anno di fondazione
1584
Indirizzo
12, rue Godart Roger - Epernay
Gli champagne di Gosset