Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Amarone

L’Amarone della Valpolicella è un grande rosso veneto famoso in tutto il mondo, ambasciatore dell’eccellenza enologica italiana. Viene prodotto da uve autoctone della Valpolicella come Corvina, Rondinella, Corvinone e Molinara, lasciate appassire per alcuni mesi fino a raggiungere una notevole ricchezza aromatica. Sebbene le prime testimonianze di un vino secco e robusto nato da uve appassite risalgano all’antichità, la genesi del modero Amarone dimostra come da un errore possano nascere grandi cose: è stato prodotto per la prima volta per sbaglio nel 1936 dalla vinificazione completa di una botte di Recioto, erroneamente sfuggita all’arresto della fermentazione, con la conseguente trasformazione di tutti gli zuccheri in alcool. Oggi il prestigio e le qualità del vino Amarone sono riconosciute in tutto il mondo: eleganza, struttura e complessità che gli hanno permesso di raggiungere i vertici del panorama enologico mondiale. Se anche tu sei un amante di vini rossi importanti e strutturati, scopri la vasta selezione dei migliori Amarone in vendita online su Callmewine a prezzi molto competitivi.

76 Risultati
92 -@@-5-Veronelli
93 -@@-9-James Suckling
91 -@@-7-Robert Parker
3 -@@-2-Vitae AIS
35,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
2 -@@-6-Slowine
38,00 
3 -@@-1-Gambero Rosso
66,30 
4 -@@-2-Vitae AIS
94 -@@-5-Veronelli
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
53,50 
3 -@@-2-Vitae AIS
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
91 -@@-5-Veronelli
32,00 
93 -@@-11-Luca Maroni
29,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
92 -@@-5-Veronelli
4 -@@-3-Bibenda
3 -@@-2-Vitae AIS
39,50 
2 -@@-1-Gambero Rosso
94 -@@-5-Veronelli
4 -@@-3-Bibenda
4 -@@-2-Vitae AIS
38,80 
3 -@@-1-Gambero Rosso
96 -@@-5-Veronelli
3 -@@-2-Vitae AIS
94 -@@-9-James Suckling
77,00 
94 -@@-11-Luca Maroni
90 -@@-5-Veronelli
36,00 
93 -@@-7-Robert Parker
92 -@@-8-Wine Spectator
5 -@@-3-Bibenda
94 -@@-9-James Suckling
124,40 
96 -@@-14-Decanter
42,00 
93 -@@-7-Robert Parker
93 -@@-9-James Suckling
2 -@@-1-Gambero Rosso
93 -@@-5-Veronelli
79,50 
3 -@@-2-Vitae AIS
42,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
4 -@@-3-Bibenda
90 -@@-5-Veronelli
3 -@@-2-Vitae AIS
44,90 
94 -@@-8-Wine Spectator
96 -@@-5-Veronelli
94 -@@-9-James Suckling
5 -@@-3-Bibenda
69,50 
93 -@@-7-Robert Parker
93 -@@-8-Wine Spectator
92 -@@-5-Veronelli
4 -@@-3-Bibenda
38,50 
92 -@@-8-Wine Spectator
2 -@@-1-Gambero Rosso
90 -@@-5-Veronelli
96 -@@-15-Antonio Galloni
58,00 
3 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
69,90 
91 -@@-8-Wine Spectator
94 -@@-9-James Suckling
94 -@@-5-Veronelli
3 -@@-2-Vitae AIS
59,00 
4 -@@-3-Bibenda
89 -@@-5-Veronelli
43,50 
2 -@@-1-Gambero Rosso
4 -@@-2-Vitae AIS
4 -@@-3-Bibenda
58,00 
88 -@@-7-Robert Parker
123,20 
90 -@@-9-James Suckling
2 -@@-1-Gambero Rosso
29,60 
2 -@@-1-Gambero Rosso
4 -@@-3-Bibenda
3 -@@-2-Vitae AIS
93 -@@-5-Veronelli
54,50 
90 -@@-7-Robert Parker
91 -@@-9-James Suckling
107,40 
5 -@@-3-Bibenda
3 -@@-1-Gambero Rosso
92 -@@-5-Veronelli
3 -@@-2-Vitae AIS
58,50 
4 -@@-3-Bibenda
91 -@@-5-Veronelli
93 -@@-9-James Suckling
2 -@@-1-Gambero Rosso
80,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
40,50 
4 -@@-3-Bibenda
93 -@@-9-James Suckling
91 -@@-11-Luca Maroni
72,00 
90 -@@-9-James Suckling
32,00 
4 -@@-4-Espresso
89 -@@-8-Wine Spectator
91 -@@-7-Robert Parker
90 -@@-5-Veronelli
52,00 
90 -@@-8-Wine Spectator
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
5 -@@-3-Bibenda
46,40 
94 -@@-9-James Suckling
70,80 
88 -@@-8-Wine Spectator
75,00 
3 -@@-1-Gambero Rosso
96 -@@-5-Veronelli
3 -@@-2-Vitae AIS
94 -@@-9-James Suckling
170,00 
92 -@@-5-Veronelli
2 -@@-1-Gambero Rosso
96 -@@-11-Luca Maroni
5 -@@-3-Bibenda
80,80 
92 -@@-8-Wine Spectator
3 -@@-2-Vitae AIS
5 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
130,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
4 -@@-2-Vitae AIS
95 -@@-7-Robert Parker
4 -@@-3-Bibenda
320,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
50,00 
90 -@@-5-Veronelli
93 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
5 -@@-3-Bibenda
92,00 
90 -@@-5-Veronelli
93 -@@-9-James Suckling
2 -@@-1-Gambero Rosso
5 -@@-3-Bibenda
39,90 
3 -@@-1-Gambero Rosso
94 -@@-9-James Suckling
93 -@@-7-Robert Parker
76,50 
93 -@@-7-Robert Parker
3 -@@-1-Gambero Rosso
94 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
75,00 
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
93 -@@-9-James Suckling
93 -@@-8-Wine Spectator
93,50 
Pagina Precedente

L’Amarone della Valpolicella è un grande rosso veneto famoso in tutto il mondo, ambasciatore dell’eccellenza enologica italiana. Viene prodotto da uve autoctone della Valpolicella come Corvina, Rondinella, Corvinone e Molinara, lasciate appassire per alcuni mesi fino a raggiungere una notevole ricchezza aromatica. Sebbene le prime testimonianze di un vino secco e robusto nato da uve appassite risalgano all’antichità, la genesi del modero Amarone dimostra come da un errore possano nascere grandi cose: è stato prodotto per la prima volta per sbaglio nel 1936 dalla vinificazione completa di una botte di Recioto, erroneamente sfuggita all’arresto della fermentazione, con la conseguente trasformazione di tutti gli zuccheri in alcool. Oggi il prestigio e le qualità del vino Amarone sono riconosciute in tutto il mondo: eleganza, struttura e complessità che gli hanno permesso di raggiungere i vertici del panorama enologico mondiale. Se anche tu sei un amante di vini rossi importanti e strutturati, scopri la vasta selezione dei migliori Amarone in vendita online su Callmewine a prezzi molto competitivi.

La Leggenda dell'Amarone

Nato per caso, secondo la leggenda, da un errore commesso durante il processo di vinificazione del Recioto, un dolce passito dalle origini più antiche. Da un Recioto ‘scapà’, cioè scappato all'arresto della vinificazione, con la conseguente trasformazione di tutto il residuo zuccherino in alcol, sarebbe nato un Recioto "amaro", in quanto non dolce come ci si aspettava. Anche se le prime testimonianze di un “vino amaro” prodotto nel territorio di Verona sono antichissime, l’atto della sua nascita viene fissato al 1936, quando Adelino Lucchese, enologo della Cantina sociale della Valpolicella, ritrova un fusto di fermentazione pieno di Recioto, dimenticato in cantina da molto tempo e, dopo averlo assaggiato, esclama: “questo non è un Amaro, è un Amarone”.

I primi fiaschi vennero messi in commercio a partire dal 1938 ma rimasero appannaggio di un piccolo pubblico fatto di amici e conoscenti. Le prime bottiglie di vino rosso prodotte per scelta e non per fortuna vennero commercializzate solo nel 1953, ottenendo subito un grande successo sia in Italia che all'estero. Da allora l’Amarone classico si è imposto come uno dei rossi più importanti e prestigiosi d’Italia e la sua fama continua ad accrescersi vendemmia dopo vendemmia.

Il Disciplinare di Produzione del vino Amarone

L'approvazione ufficiale del primo disciplinare di produzione del vino rosso Amarone risale al 1968, contestualmente al riconoscimento della DOC Valpolicella, di cui il nostro rappresentava una tipologia. Solo nel 2010 un nuovo disciplinare ha sancito la nascita di una denominazione autonoma, prescrivendo ai produttori severe norme da rispettare e standard qualitativi molto alti.

L'Amarone può essere ottenuto solo da uve rosse tipiche della Valpolicella:

  • Corvina Veronese, in percentuali comprese tra il 45 e il 95%
  • Rondinella, dal 5 al 30%
  • Corvinone, in misura non superiore al 50%
  • Altri vitigni a bacca rossa come per esempio la Molinara, con un limite massimo del 10%.

La zona di produzione delle uve è circoscritta al solo territorio della Valpolicella, in provincia di Verona, che comprende in tutto 19 comuni, tra cui: Negrar, Illasi e Mezzane, per citare solo i più celebri. La menzione aggiuntiva di Classico è riservata al territorio di Negrar, Marano, Fumane, Sant'Ambrogio e San Pietro in Cariano. È prevista anche la specificazione geografica Valpatena per quello prodotto nell’omonima sottozona.

Per garantire un’alta qualità delle uve, intesa come espressione autentica del territorio, il disciplinare proibisce che i vigneti siano impiantati su terreni freschi o situati in pianura o nel fondovalle, e prevede come sistemi di allevamento solo la spalliera e la pergola veronese. Il numero minimo di ceppi per ettaro non può scendere sotto il valore di 3300, con una resa massima di 12 tonnellate di uva per ettaro e una cernita dei grappoli non superiore al 65%. La resa massima delle uve in vino finito non dovrà infine essere superiore al 40%.

Le uve raccolte devono essere lasciate appassire in locali idonei chiamati ‘fruttai’ fino al raggiungimento di un titolo alcolometrico volumico naturale minimo del 14%. Segue il processo di vinificazione, per cui sono ammesse solo “pratiche enologiche locali, leali e costanti”. Prima dell’immissione al consumo dell’Amarone della Valpolicella devono essere passati almeno 2 anni dal 1° gennaio successivo alla data di vendemmia. La specificazione aggiuntiva Riserva si riferisce a un periodo di invecchiamento di almeno 4 anni a partire dal 1° novembre dell’anno di vendemmia.

Amarone: abbinamenti e degustazione

L'Amarone è un rosso molto intenso e strutturato, ricco di profumi e aromi. L’importante valore alcolico, unito a un lieve residuo zuccherino, lo rende particolarmente caldo, vellutato e avvolgente. Queste caratteristiche lo rendono un grande vino da meditazione, che può essere cioè degustato e apprezzato anche lontano dai pasti.

A tavola richiede l’accompagnamento di piatti elaborati e molto saporiti, per via della sua imponente struttura e lunghissima persistenza. Abbinamenti ottimali sono i piatti a base di selvaggina e cacciagione, ma anche brasati, spezzatini, stracotti, arrosti e, soprattutto, formaggi molto stagionati, come pecorino, toma piemontese, formaggio di fossa e parmigiano reggiano, e formaggi erborinati come gorgonzola, roquefort, stilton e bleu d’Auvergne.

Dotato di un importante potenziale d’invecchiamento: l’affinamento in bottiglia e il riposo in cantina gli permettono di evolversi per molti anni sviluppando aromi terziari e incrementando la complessità del corredo aromatico. I migliori possono riposare in cantina anche per decenni prima di raggiungere la loro massima espressione. In ogni caso quasi tutti i vini Amarone possono essere apprezzati già a partire dalla loro uscita in commercio.

Per degustare al meglio l'Amarone è consigliabile stappare la bottiglia almeno 2 ore prima di servirla, lasciando al vino il tempo per ossigenarsi ed esprimersi al massimo. L’uso di bicchiere ampio favorisce l’ossigenazione e permette al fortunato degustatore di cogliere tutti i profumi e apprezzarne al meglio le caratteristiche.

Migliori Amarone della Valpolicella: annate e produttori

Su Callmewine hai la possibilità di trovare alcune delle bottiglie di Amarone Valpolicella più ricercate e note delle migliori annate, come l’Amarone Classico di Tommasi, l’Amarone di Allegrini ed anche l’Amarone di Zenato. Questa splendida zona non finisce di stupire e ti consigliamo dunque di provare anche la nostra selezione di Valpolicella Ripasso con la quale potrai sorprendere gli amici.

Per quanto riguarda i prezzi dell’Amarone variano in base a numerosi fattori come la notorietà del produttore, l’affinamento, la zona di produzione e molti altri. Per questo motivo il prezzo di una bottiglia di Amarone può partire da poche decine di euro fino ad arrivare all’Amarone più costoso che si aggira su numeri a tre cifre, starà a te decidere se scegliere una bottiglia quotidiana o una da investimento!