Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Muller Thurgau

Il Müller Thurgau è un vitigno a bacca bianca dalla storia relativamente recente. Fu creato infatti nel 1882 dall’enologo svizzero Hermann Müller, originario del Canton Turgovia, incrociando le varietà di Riesling Renano e Madeleine Royal durante il suo periodo di insegnamento nella prestigiosa scuola enologica di Geisenheim. A partire dall’inizio del XX secolo si diffuse con crescente successo in tutta la Germania, in Svizzera, in Austria e in Italia, soprattutto in Alto Adige e nella Val di Cembra. Dalla sua vinificazione si ottiene oggi un bianco secco molto profumato, dal gusto fresco, rotondo e delicato, caratterizzato da un’innata eleganza apprezzata soprattutto da una clientela femminile e molto raffinata.

23 Risultati
90 -@@-9-James Suckling
11,90 
92 -@@-9-James Suckling
14,50 
93 -@@-11-Luca Maroni
7,90 
90 -@@-5-Veronelli
90 -@@-9-James Suckling
11,70 
2 -@@-1-Gambero Rosso
88 -@@-5-Veronelli
11,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
13,80 
93 -@@-9-James Suckling
93 -@@-5-Veronelli
5 -@@-3-Bibenda
3 -@@-1-Gambero Rosso
55,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
19,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
91 -@@-5-Veronelli
14,30 
Pagina Precedente
Pagina successiva

Il Müller Thurgau è un vitigno a bacca bianca dalla storia relativamente recente. Fu creato infatti nel 1882 dall’enologo svizzero Hermann Müller, originario del Canton Turgovia, incrociando le varietà di Riesling Renano e Madeleine Royal durante il suo periodo di insegnamento nella prestigiosa scuola enologica di Geisenheim. A partire dall’inizio del XX secolo si diffuse con crescente successo in tutta la Germania, in Svizzera, in Austria e in Italia, soprattutto in Alto Adige e nella Val di Cembra. Dalla sua vinificazione si ottiene oggi un bianco secco molto profumato, dal gusto fresco, rotondo e delicato, caratterizzato da un’innata eleganza apprezzata soprattutto da una clientela femminile e molto raffinata.

L’uomo e la storia che hanno dato origine al Muller Thurgau

L’incrocio che portò alla creazione di questo vitigno venne ideato per la prima volta nel 1882 da un professore svizzero che si faceva chiamare Thurgau Muller in onore della sua terra d’origine, il Canton Turgovia della Svizzera. Insegnava nell’importante scuola enologica di Geisenheim, fondata appena dieci anni prima ma divenuta, in breve tempo, un centro di avanguardia e sperimentazione di viticoltura ed enologia. Era l’epoca delle grandi calamità come la filossera, lo oidio e la peronospera che stavano distruggendo il patrimonio vitato europeo, costringendo le varie istituzioni a promuovere ingenti investimenti finalizzati allo studio di soluzioni e alla creazione di nuove varietà.

Questo vitigno a bacca bianca nacque dall’incrocio in laboratorio tra il celebre Riesling Renano e il Madeleine Royale, un’uva da tavola tedesca usata principalmente per scopi ornamentali, caratterizzata da un ciclo vegetativo precoce e capace di raggiungere la maturità precocemente, da cui il nome che si riferisce alla festività di Santa Maddalena del 22 luglio. Da questo insolito ibrido nacque un vitigno dalla maturità precoce, ideale per essere coltivata nelle regioni più fredde e nelle altitudini più elevate.

Nel 1890 vennero impiantate le primi viti e, quando l’anno seguente, il professore ritornò in patria, portò con sé circa 150 nuove pianticelle da coltivare in Svizzera, contribuendo alla diffusione della specie. Nel frattempo la coltivazione di quest’uva bianca si diffuse in tutta la Germania con il nome di Rivaner, dall’erronea convinzione che derivasse da Riesling e Sylvaner. Mentre nel corso del XX secolo si diffuse in Austria e nell’Europa dell’Est con il nome del suo inventore.

In Italia cominciò a diffondersi a partire dal secondo dopoguerra, dapprima in Veneto, nell’area di Conegliano, poi in Trentino-Alto Adige, Lombardia, Piemonte e in diverse zone collinari fredde. Tra queste non va dimenticata neanche la Sicilia con i suoi vigneti di Erice e Ribera. Il miglior Muller Thurgau è oggi prodotto nella Val di Cembra, in Trentino, e soprattutto in Alto Adige, nei terroir di Terlano e Valle Isarco. Qui il vitigno sembra aver trovato il proprio habitat ideale. Un habitat che, unito alla lungimiranza e alla competenza di tanti produttori locali, dà vita ad espressioni eleganti, raffinate e minerali. Tra questi spicca il ‘Feldmarschall’ di Tiefenbrunner, nato da un singolo vigneto di rara bellezza situato ad oltre 1000 metri di altitudine, ma anche il Muller Thurgau Terlano, un’espressione semplice, nitida ed espressiva proveniente da uno dei territori meglio vocati alla coltivazione di questa tipologia d’uva.

Per rendersi conto del grande successo che ha riscontrato questo vitigno in tutto il mondo basti pensare che, tra il 1970 e il 1990, era il più coltivato di tutta la Germania, che è tuttora presente in diversi stati europei e che ad oggi sono stati identificati ben 15 cloni differenti. La fama di questo vitigno è sopravvissuta a quella del suo brillante e geniale inventore, conosciuto dagli specialisti come uno dei più grandi botanici ed enologi di tutti i tempi, il cui nome viene perpetuato come un’apoteosi dall’uva che ha creato e contribuito a diffondere nel mondo.

Eleganza e raffinatezza sulla tavola

I vini Muller Thurgau sono divenuti celebri in Europa per il loro profilo aromatico piacevole, delicato, sottile e fragrante e per la loro intrinseca eleganza. Dato che questa varietà d’uva viene coltivata principalmente nelle regioni collinare più ventilate ad altitudine spesso elevate, i bianchi prodotti sono sempre caratterizzati da una buona freschezza e, molto spesso, da una coinvolgente mineralità.

Si tratta di vini bianchi dal colore giallo paglierino tenue, cristallino e luminoso che, sin da subito, esprimono la purezza e l’atmosfera ventilata e rarefatta delle alte colline da cui provengono. I profumi esprimono una grande piacevolezza di frutta bianca e di fiori di campo, con sfumature delicatamente vegetali. Il sorso è fresco, immediato, nitido e molto armonico.

Possono essere abbinati a piatti delicati a base di pesce e si dimostrano i migliori compagni di antipasti, stuzzichini e di invitanti aperitivi, come elegante e ricercata alternativa alle bollicine. La personalità piacevole, fresca, immediata e profumata li rende straordinariamente graditi alle donne, per questo si rivelano infallibili alleati per la buona riuscita di cene a lume di candela e per momenti romantici. In qualsiasi caso è sempre una buona occasione per bere una grande espressione di questo vitigno e scoprire i diversi abbinamenti con il Muller Thurgau.

Alcuni grandi produttori di Muller Thurgau sono:

Se vuoi scoprire di più sull’affascinante mondo di questo bianco cerca su Callmewine le bottiglie adatte per le diversi occasioni. Nella nostra enoteca online trovi una bella selezione di questa tipologia in vendita al miglior Muller Thurgau prezzo.