Ceretto

La costante ricerca dell'eccellenza del vino piemontese da oltre mezzo secolo

Per tutti Ceretto è soprattutto sinonimo di ricerca costante dell'eccellenza. Da oltre mezzo secolo, infatti, la cantina è riconosciuta per l'elevatissima qualità dei propri prodotti, ambasciatori del Piemonte e dell’Italia nel mondo. Una famiglia di storica tradizione che si è messa in luce non solo per i vini prodotti da vigneti in magnifiche posizioni nelle Langhe e nel Roero, ma anche per innovative opere d’arte che caratterizzano le proprietà della famiglia. Il capostipite Riccardo Ceretto fondò ad Alba, nel 1937, il nucleo originario dell’azienda in un antico casolare dell’Ottocento, oggi trasformato in una grandiosa cantina, dalle geometrie e dal design moderno, che insieme agli altri due poderi (Bricco Rocche a Castiglione Falletto e Bricco Asili a Barbaresco) rappresenta il patrimonio enologico della famiglia Ceretto.

La gestione in vigna è sempre più attenta a limitare al massimo l’utilizzo dei prodotti di sintesi, orientandosi a una viticoltura nel rispetto della natura, mentre in cantina con l’ingresso del bravissimo Alessandro Ceretto, la vinificazione e la maturazione seguono un protocollo più tradizionale di un tempo.

Tre quarti di secolo di avvenimenti, acquisizioni, intuizioni e conquiste che hanno decretato il successo enologico della famiglia, strettamente legata alla terra con la quale hanno realizzato sogni e coltivato la loro passione.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Barolo, Barbaresco, Nebbiolo, Barbera, Arneis
Anno di fondazione
1937
Ettari vitati
105
Produzione annua
900.000 bt
Enologo
Alessandro Ceretto
Indirizzo
Strada Provinciale Alba/Barolo Località San Cassiano, 34 12051 Alba (Cn)
I vini di Ceretto