Nevio Scala: un secondo tempo da bomber