Margarita (Tequila Silver Patron, Triple Sec Briottet)

Il "Margarita" è senza alcun dubbio il cocktail messicano più conosciuto al mondo, perfetto da bere sulla spiaggia bianca di Holbox, ma un classico anche come dopo cena a Milano. Qui lo proponiamo con Tequila Silver Patron e Triple Sec Briottet. Ideale per 11 cocktail

Cosa ti serve:

  • 6 cl Tequila Silver Patron
  • 1,5 cl Triple Sec Briottet
  • 3 cl Succo di Lime
  • Ghiaccio

Topping:

  • 1 fettine di lime
  • Sale
64,50 € 73,50 € Solo uno disponibile

Per gustarlo al meglio

Bicchiere
Coppa
Coppa

Bicchiere dal gambo lungo, impugnatura utile a non toccare la coppa per non riscaldare il contenuto. La forma conica è ideale per contenere cocktail agitati o mescolati che rientrano nella categoria degli "short drink"

Il cocktail Margarita

Il Margarita è uno dei cocktail più diffusi e amati al mondo, vera e propria icona del Messico. Fresco e delicato, ma dalla personalità decisa e inconfondibile, è ottimo da degustare come aperitivo o da sorseggiare con calma in un dopo cena tra amici. Per un successo garantito consigliamo di utilizzare la Tequila Blanco Olmeca Altos, prodotta con agave blu weber di ottima qualità, che garantisce un gusto morbido, con aromi che ricordano fresche note vegetali, agrumate, delicatamente speziate ed affumicate. L’abbinamento perfetto è con Triple Sec Briottet, un Curacau realizzato con una distillazione di bucce d’arancia, che contribuisce a rafforzare le piacevoli sensazioni agrumate, aromatiche e leggermente amaricanti. Il Margarita va servito in una classica coppa da cocktail con stelo lungo.

Le origini del Margarita, come spesso accade per molti cocktail, non sono molto chiare. Alla sua nascita sono associati diversi aneddoti, tutti avvolti in un’atmosfera di racconto leggendario. Pare che sia stato inventato nel periodo che va dagli anni ’30 ai ‘40. Nel libro Straight Up or On the Rocks: The Story of the American Cocktail di William Grimes, vengono fornite diverse versioni, tutte plausibili ma nessuna certa. Potrebbe essere stato creato da Daniel Negrete, barman al Garci Crispo Hotel, oppure da Pancho Morales nel bar Tommy’s Place a Juàrez. C’è chi sostiene sia stato realizzato per la prima volta da Carlos Danny Herrera per la famosa ballerina Marjorie King, infine un’ultima ipotesi ha per protagonista la bertender Margaret Sames, che avrebbe inventato il cocktail ad Acapulco. Tra i personaggi famosi appassionati di Margarita ricordiamo lo scrittore americano Jack Kerouak, autore del capolavoro “On the road”.

I pochi ingredienti rendono la preparazione molto semplice. Basta versare in uno shaker 3.5 cl di Tequila Blanco Olmeca Altos, 2 cl di Triple Sec Briottet, 1.5 cl d Succo di Lime e del ghiaccio. Agitare e versare in una coppetta da cocktail, raffreddata e passata nel sale nella parte del bordo. Guarnire con una fettina di lime. Il Margherita può essere abbinato a piatti piccanti e saporiti della cucina messicana, come tacos e fajitas di carne.