Col Vetoraz

Freschezza e bollicine raffinate dal cuore del Prosecco

La cantina Col Vetoraz della famiglia Miotto comincia la sua attività nel 1838, insediandosi sulla collina Col Vetoraz e sviluppando fin dall’inizio la coltivazione di Prosecco e Cartizze. Il Col Vetoraz e il Mont di Cartizze con le loro stratificazioni composite, rappresentano l'habitat ideale per dare energia e sapide matrici alla vite Glera che ci dona il Prosecco. Nel 1993 Francesco Miotto, discendente di questa storica famiglia nella zona della Valdobbiadene, assieme a Paolo De Bortoli e a Loris dall'Acqua, enologo dell'azienda, ha dato vita all'attuale composizione della cantina Col Vetoraz, andando a creare un gruppo di lavoro eterogeneo e stimolante.

La passione e l’amore per questa terra hanno stimolato cultura e ricerca, indispensabili per la produzione di un vino di grande qualità, così come lo sono i vini di Col Vetoraz. La cantina lavora per perseguire l’obiettivo di esprimere la tipicità del terroir di Valdobbiadene attraverso l’uva, senza togliere né aggiungere nulla: il rispetto degli equilibri naturali è il primo passo verso la produzione di un grande spumante.

Ad oggi la cantina rappresenta un indiscusso valore e una garanzia di qualità per la zona di Valdobbiadene e per la produzione di Prosecco.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Prosecco, Cartizze
Anno di fondazione
1838
Ettari vitati
20.0
Produzione annua
800000 bottiglie
Enologo
Loris dall'Acqua
Indirizzo
Frazione Santo Stefano - Strada delle Treziese 1, 31049 - Valdobbiadene (TV)
I Prosecchi di Col Vetoraz