Giancarlo Travaglini

La storia del Gattinara racchiusa nel cuore di una famiglia

Si può tranquillamente affermare che la cantina Travaglini sia tra i più grandi riferimenti della Docg Gattinara. Fondata con lungimiranza da Giancarlo nel 1958, epoca in cui i terreni venivano abbandonati a favore dell’industrializzazione, oggi è la figlia Cinzia a guidare la cantina insieme al marito ed enologo Massimo Collaudo.

I terreni di Travaglini, situati a 400 metri di altitudine ai piedi della catena del Monte Rosa, sono tendenzialmente acidi, ricchi di minerali ferrosi, rocciosi e con alta presenza di granito, sormontati da un clima asciutto e ventilato e con grandi sbalzi termici. I vitigni sono quasi esclusivamente di Nebbiolo ed i vigneti hanno un’età compresa tra i 6 e i 45 anni, esposti a sud-ovest ed allevati a Guyot.

In cantina domina la tradizione, la tecnica e l’esperienza. La fermentazione avviene in vasche d’acciaio per preservare le caratteristiche organolettiche delle uve, mentre l’affinamento avviene in grandi botti di legno di rovere di Slavonia, più un breve periodo in contenitori più piccoli. Tutt’ora la produzione si avvale della speciale bottiglia progettata da Giancarlo appositamente per grandi Gattinara destinati all’invecchiamento: il design fu infatti pensato in modo da trattenere i sedimenti durante la decantazione! Vini di qualità ed eleganza di una grande cantina di un grande territorio.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Gattinara
Anno di fondazione
1958
Ettari vitati
52
Produzione annua
250.000 bt
Enologo
Massimo Collauto
Indirizzo
Via delle Vigne, 36 - 13045 Gattinara (VC)

 

 

"Eleganza e finezza sono attributi presenti in tutti i vini di Travaglini"

Guida Slowine 2016
I vini di Giancarlo Travaglini