Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Castello del Terriccio

Vini eleganti e importanti da un antico castello della Toscana
Regione Toscana (Italia)
Anno fondazione 1921
Ettari vitati 65
Produzione annuale 200.000 bt
Indirizzo Via Bagnoli Terriccio, 16 - 56040 Terriccio, Castellina Marittima (PI)
Enologo Carlo Ferrini, Nicola Vaglini
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_10915_castello-del-terriccio_830.jpg?v=1718187771

Il Castello del Terriccio è un’importante realtà vinicola di Catellina Marittima, in Toscana, e può vantare una prestigiosa storia millenaria. Le antiche rovine del castello di Doglia, detto del Terriccio, risalgono all’Alto Medioevo; aveva la funzione di torre di segnalazione dei saraceni che venivano dal mare e di difesa per gli abitanti della pianura. Nel XIII secolo il castello con la tenuta fu affidato ai conti Gaetani per volere del vescovo di Pisa. Nel Settecento fu acquistato dai principi polacchi Poniatowski che inaugurarono l’attività agricola, costruendo una fattoria con casali, cantine e fabbricati. Negli anni Venti del ‘900 la proprietà passò ai conti Serafini Ferri, che incrementarono l’attività cerealicola raggiungendo il record europeo per la produzione di granturco.

Oggi il Castello del Terriccio è gestito da Gian Annibale Rossi di Medelana, discendente di un’antica e nobile famiglia, a cui va il merito di avere avviato, a partire dal 1993, la produzione di vini molto pregiati, scegliendo i terreni più vocati della tenuta dove impiantare i vigneti. La tenuta si estende per 1700 ettari popolati da piante di ogni genere, uliveti e campi di grano. Trova posto anche un importante allevamento di vacche e cavalli di razza. I vigneti si estendono per 60 ettari su terreni ricchi di elementi minerali, tra cui ferro e rame. Trovano qui posto i principali vitigni internazionali, in grado di dare vita a vini rossi robusti e importanti: Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Petit Verdot. Nella cantina risalente all’Ottocento le uve sono lavorate con l’obiettivo di preservarne e valorizzarne le caratteristiche originarie e le peculiarità. Si privilegiano le vinificazioni separate per tipo di uva, lunghi tempi di fermentazione e l’affinamento in tonneau e barrique.

I vini del Castello del Terriccio esprimono la nobile eleganza e il prestigio della storia millenaria da cui nascono. Si tratta di preziose interpretazioni di vitigni internazionali, contraddistinte dal perfetto connubio tra espressività, profondità, intensità ed eleganza: vini di grande classe come il Tassinaia e il Castello del Terriccio, assieme ad altre importanti etichette. Questi vini hanno reso famoso nel mondo il Castello del Terriccio e hanno confermato la vocazione del terroir toscano nella produzione di vini di grande importanza.

"I vini del Terriccio si sono sempre caratterizzati, fin dal loro esordio, per il carattere esuberante: ben strutturati, di impronta moderna ma dal caratteristico timbro aromatico, mai aggressivi, sanno coniugare forza e raffinatezza"

Guida Slowine 2015
I vini del Castello del Terriccio
94 -@@-9-James Suckling
95 -@@-7-Robert Parker
5 -@@-3-Bibenda
3 -@@-1-Gambero Rosso
122,00 
93 -@@-9-James Suckling
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
28,00 
3 -@@-2-Vitae AIS
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
18,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
94 -@@-7-Robert Parker
93 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
75,00