Donnafugata

Passione, incanto e magia del vino: la tradizione nobiliare della Sicilia nelle vigne del Principe di Salina

Donnafugata è un nome celebre e importante del vino italiano, il simbolo di una Sicilia moderna e internazionale, legata indissolubilmente alle sue tradizioni e alla sua storia ma anche consapevole del proprio fascino e intenzionata a farlo conoscere in tutto il mondo. Il nome allude all’ambientazione immaginaria del romanzo “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, sede dei possedimenti del protagonista Principe di Salina. Questo toponimo in realtà allude al nome di un castello realmente esistente nel territorio di Ragusa, dove, secondo un’antica leggenda, era stata imprigionata una bella regina, poi sfuggita ai suoi carcerieri, guadagnandosi il soprannome di “donna in fuga”. Il logo della cantina allude a questa vicenda fiabesca e rappresenta il volto di una donna con i capelli al vento.

La cantina Donnafugata nasce negli anni Ottanta, quando Giacomo Rallo decide di riscoprire e rivitalizzare la vocazione commerciale dei suoi avi, commercianti di vini a Marsala dal 1851. La sua intuizione di fondare una brillante e innovativa realtà produttiva si è dimostrata vincente e, grazie anche all’aiuto della moglie Gabriella e dei figli José e Antonio, è divenuto un punto di riferimento del vino siciliano, un pioniere e protagonista della valorizzazione della Sicilia e delle sue eccellenze in tutto il mondo. Oggi Donnafugata è un marchio conosciuto nel mondo, sinonimo di fascino territoriale e di eccellenza siciliana del vino. I suoi vigneti si estendono per 384 ettari suddivisi in 4 tenute con annessa cantina di vinificazione e affinamento: Contessa Entellina, Pantelleria, Vittoria ed Etna.

Questa grande realtà vinicola ha una storia importante alle spalle e si inserisce nel solco della tradizione, producendo vini di grande pregio e fama, resi ancora più affascianti dalle bellissime etichette d’autore realizzate, per la maggior parte, dall’illustratore Stefano Vitale e in grado di esprimere tutti colori e lo spirito della Sicilia. Nomi come Ben Ryé, Mille e una Notte, Chiarandà, Tancredi e altri sono oggi divenuti sinonimo, sia in Italia che nel mondo, di prestigio e di eccellenza. I Donnafugata vini interpretano l'incanto della terra siciliana e ne raccontano con passione l'universo sensoriale. Ogni bottiglia racconta l'incredibile bellezza di un'isola ricca di perle naturalistiche e varietà, portando alla scoperta della parte più autentica e nobile della Sicilia, regalando incanto ed emozione ad ogni bicchiere.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Nero d'Avola, Merlot, Cabernet Sauvignon, Inzolia, Chardonnay, Passito di Pantelleria, Moscato
Anno di fondazione
1983
Ettari vitati
338
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
2.240.000 bt
Enologo
Antonio Rallo, Stefano Valla, Carlo Ferrini
Indirizzo
Via Sebastiano Lipari 18, 91025 - Marsala (TP)

"Passione, eleganza, sobrietà di stile unite a grande capacità comunicativa, in una parola Donnafugata"

Guida Slowine 2014
I vini della cantina Donnafugata