Abbazia San Giorgio

Vini che raccontano l’energia magica e gli aromi mediterranei di Pantelleria

Abbazia San Giorgio è una piccolissima e giovane realtà che sorge sull’isola di Pantelleria. Nasce nel 2016 dalla volontà dei due amici Battista Belvisi e Beppe Fontana di dare forma e valore alla loro idea di vino pantesco: espressione di un carattere intenso e identitario in grado di riflettere la sensibilità di chi l’ha generato e al tempo stesso farsi portavoce del territorio d’origine.
I vigneti, frammentati in più corpi, si estendono per 3 ettari e mezzo a Khamma, una delle contrade più verdi dell’isola situata sul versante orientale e caratterizzata da terrazzamenti che si affacciano sul mare. Le viti si stagliano a 300 metri sul livello del mare su terreni di matrice vulcanica e raggiungono l’età media di 60 anni. Due terzi sono allevati a Zibibbo, mentre il restante è coltivato a Pignatello, conosciuto comunemente come Perricone e localmente come Nostrale, Carignano e Nerello Mascalese. Il sistema di allevamento adottato è quello tipico ad alberello pantesco, riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità, interrato in una buca circolare scavata nel terreno e profonda fino a 50 cm. In questo modo la vite riesce a trarre nutrimento ed acqua necessari dagli strati più profondi e a proteggersi dal vento incessante che soffia sull’isola.

Abbazia San Giorgio ha deciso di puntare sulla conduzione in biologico, ricorrendo anche all’utilizzo di tecniche biodinamiche. Per difendere le viti dalle piante infestanti e dai parassiti non viene utilizzato nessun prodotto chimico. Non si effettuano concimazioni di alcun tipo, ma ci si limita a interrare le erbe spontanee alla fine della stagione invernale. In cantina si prosegue con la stessa filosofia produttiva, riducendo al minimo gli interventi per mano dell’uomo: la fermentazione viene attivata dall’uso di soli lieviti indigeni e nelle varie fasi di lavorazione non vengono aggiunti additivi, nemmeno l’anidride solforosa. Inoltre in fase di imbottigliamento non vengono eseguiti processi invasivi, quali chiarifiche e filtrazioni, e questo spiega la possibile presenza di residui naturali.

La produzione di Abbazia San Giorgio si allinea alla concezione più artigianale del vino, inteso come creatura che dialoga con il mondo circostante senza subirlo ed evolve nel bicchiere, donando emozioni anche a distanza di giorni. I vini Abbazia San Giorgio sono espressioni sapide e fresche del territorio pantesco che regalano un viaggio attraverso il vento caldo secco e i profumi di agrumi e capperi dell’isola siciliana.

Informazioni

Regione
Vini principali
Zibibbo, Passito di Pantelleria, Pignatello e Nerello Mascalese
Anno fondazione
2016
Ettari vitati
3.5
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
4.000 bt
Indirizzo
Via Roma, 23 - 91017 Pantelleria
I vini dell'Abbazia di San Giorgio