Domaine Pierre Luneau-Papin

Il volto ricco, espressivo e marino del Muscadet Sèvre et Maine

Domaine Pierre Luneau-Papin è una cantina a conduzione familiare che sorge sui pendii soleggiati della zona Sèvre et Maine, una delle più prestigiose menzioni geografiche aggiuntive del Muscadet, a 20 km da Nantes, nella Loira meridionale. La sua nascita risale ai primi del XVIII secolo e da allora l’attività della cantina ha visto il succedersi di ben 9 generazioni.

I vigneti, che raggiungono quasi 50 ettari, sono esposti a sud ovest e piantati a Melon de Bourgogne, il vitigno più celebre e diffuse in queste zone. Portata qui dai monaci della Borgogna nel XVI secolo, questa varietà è ormai nota in tutto il mondo. Domaine Pierre Luneau-Papin ha saputo valorizzare fin dal principio i vari cru del Muscadet Sèvre et Maine, coltivando e vinificando separatamente le migliori parcelle all’interno del comune di Landreau. Questa zona vede nel complesso un terroir davvero particolare e variegato: i suoli sono composti principalmente da micascisto e gneiss, ma alcuni appezzamenti sono caratterizzati da un misto di silice, rocce vulcaniche e scisti. Le viti hanno un’età media di oltre 40 anni e non di rado raggiungono i 65 anni. Tra tutti i cru spicca quello chiamato Butte de la Roche, dal quale vengono prodotte le cuvée Terre de Pierre. In questa località il paesaggio è davvero unico: la collina è circondata da zone umide che si riempiono d’acqua in autunno e in inverno mentre in estate l’acqua sgorga e l’area circostante si trasforma in una grande palude erbosa. Questa dinamica dà luogo ad un’incredibile biodiversità tra i filari. Butte de la Roche è diventato un luogo di riferimento geologico perché il profondo sottosuolo serpentino è emerso in superficie in seguito agli smottamenti sotterranei. Questo terreno è molto difficile da lavorare e conferisce alle cuvée Terre de Pierre un’espressiva ricchezza aromatica e una mineralità unica.

Il terreno viene lavorato senza ricorrere all’utilizzo di erbicidi: in questo modo il luogo che ospita le viti viene conservato, salvaguardato e protetto. Come trattamenti fitosanitari in vigna vengono usati solamente rame e zolfo. La cantina ha avviato da qualche anno la conversione per ottenere la certificazione biologica. Solo così le uve di Melon de Bourgogne riescono ad esprimere al meglio la loro mineralità. Le uve vengono raccolte a mano e solo quelle sane e pulite raggiungono la cantina. Nella vinificazione gli interventi sono ridotti al minimo. Le uve subiscono una pressatura soffice e vengono lavorate per parcelle. Il Muscadet è noto per la vinificazione sulle fecce: dopo la fermentazione alcolica in acciaio viene travasato in tini sotterranei rivestiti con piastrelle di vetro e lasciato a contatto con le fecce per tutto l’affinamento dall’inverno alla primavera. Con questo processo produttivo Domaine Pierre Luneau-Papin ottiene vini dal profilo estremamente fruttato e fresco, con note marine importanti. Si tratta di etichette che si sposano perfettamente con piatti di pesce e formaggi freschi, ma la loro finezza permette di abbinarli a tutte le occasioni.

Informazioni

Vini principali
Muscadet
Anno fondazione
1976
Uve di proprietà
100%
Indirizzo
La Grange 3 - 44430, Le Landreau
I vini del Domaine Luneau Papin