Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Barolo Chinato

Il Barolo Chinato è un’antica specialità piemontese, nata nel corso dell’Ottocento e oggi riscoperta per la sua apprezzata ed elegante personalità dolce-amara che la rende un’ottima bevanda da meditazione, da consumare a fine pasto, come digestivo o come accompagnamento a dolci e cioccolato amaro. La sua origine sembra risalire all’intuizione del farmacista Giuseppe Cappellano di Serralunga d’Alba che ebbe l’idea di creare un medicinale per curare i malanni stagionali e il raffreddore. Altri produttori, come Giulio Cocchi di Asti, misero a punto ricette segrete originali che vengono seguite ancora oggi dai discendenti, riscontrando un successo internazionale sempre crescente. Sono passati secoli ma il metodo di produzione rimane lo stesso e consiste nella ‘speziatura’ tramite infusione di erbe botaniche, radici e cortecce, come la China Calisaia, e nell’affinamento finale per circa un anno in botti di rovere. Si tratta di una specialità dal fascino antico e intramontabile, una delle bevande alcoliche aromatizzate più prestigiose d'Italia.

6 Risultati
94 -@@-7-Robert Parker
58,00 
4 -@@-3-Bibenda
3 -@@-2-Vitae AIS
29,00 
Pagina Precedente
Pagina successiva

Il Barolo Chinato è un’antica specialità piemontese, nata nel corso dell’Ottocento e oggi riscoperta per la sua apprezzata ed elegante personalità dolce-amara che la rende un’ottima bevanda da meditazione, da consumare a fine pasto, come digestivo o come accompagnamento a dolci e cioccolato amaro. La sua origine sembra risalire all’intuizione del farmacista Giuseppe Cappellano di Serralunga d’Alba che ebbe l’idea di creare un medicinale per curare i malanni stagionali e il raffreddore. Altri produttori, come Giulio Cocchi di Asti, misero a punto ricette segrete originali che vengono seguite ancora oggi dai discendenti, riscontrando un successo internazionale sempre crescente. Sono passati secoli ma il metodo di produzione rimane lo stesso e consiste nella ‘speziatura’ tramite infusione di erbe botaniche, radici e cortecce, come la China Calisaia, e nell’affinamento finale per circa un anno in botti di rovere. Si tratta di una specialità dal fascino antico e intramontabile, una delle bevande alcoliche aromatizzate più prestigiose d'Italia.

La Storia e il Metodo di Produzione del Barolo Chinato DOCG

Il Barolo Chinato nacque nel corso dell’Ottocento dall’idea di creare un antidoto per il raffreddore e per i malanni stagionali, da consumare, nella maggior parte dei casi, caldo durante l’inverno. Il suo primo artefice fu un farmacista di Serralunga d’Alba che mise a punto un metodo produzione che prevedeva la macerazione di diverse qualità di spezie, tra cui la corteccia di China Calisaia, nel celebre vino rosso delle Langhe. Tra gli altri ingredienti parte rivelante avevano anche il seme di cardamono e le radici di rabarbaro e genziana.

La fama delle grandi qualità di questa bevanda medicinali si diffusero ben presto in tutta la regione e un numero sempre maggiore di bottiglie veniva prodotto e venduto soprattutto nelle farmacie di Torino. Ancora oggi i discendenti del suo inventore continuano a produrre il Barolo Chinato Cappellano, un’etichetta importante e prestigiosa che ha inaugurato e scritto la storia di questa tipologia.

L’esempio della famiglia Cappellano venne seguito da diverse farmacie di Torino e da grandi produttori che hanno legato il loro nome indissolubilmente all’eccellenza di questa tipologia. Tra questi si segnala Giulio Cocchi che, nel 1891, mise a punto una ricetta segreta ancora oggi utilizzata dai suoi discendenti. Tra le altre antiche e prestigiose etichette si annoverano anche quelle di Vajra o di Pio Cesare.

Successo, Usanze e Metodi di Consumo

Alle sue origini veniva consumato caldo come fosse una bevanda medicinale anti-congestionante e digestiva venduta in farmacia. Oggi, naturalmente, i metodi di consumo sono cambiati e questa specialità viene apprezzata in tutto il mondo per le sua eccellenti qualità organolettiche.

Nel corso di più di un secolo i produttori storici hanno sempre più innalzato il profilo qualitativo del prodotto, mantenendosi fedeli alle antiche ricette degli antenati. Rispetto al passato, il vino Barolo Chinato presenta oggi una gradazione più alta, di circa 16-18°C, e una speziatura più ricca, morbida e meno pungente. Queste qualità l’hanno reso un ottimo ed elegante compagno da meditazione, da consumare perlopiù a fine pasto a circa 14°C.

La tendenza attuale volta a privilegiare le espressioni più genuine, vere e tradizionali del territorio ha portato alla riscoperta del Barolo Chinato migliore. La sua attuale rivalutazione è stata accompagnata dall’ideazione di nuovi e innovativi stili di consumo sia in Italia che nel Mondo. Un tempo legato al suo uso per guarire i malanni in ambiente contadino, oggi viene consumato nei locali più eleganti e ricercati di tutto il pianeta e ha conosciuto un vero e proprio revival.

L’Abbinamento con il Cioccolato

Per via della sua personalità ricca, corposa, speziata, dolce e amara, il miglior Barolo Chinato si presta alla perfezioni a uno degli abbinamenti più difficili e particolari, cioè quello con il cioccolato. Le ragioni di questo insolito accostamento sono giustificati dalle qualità di questa specialità piemontese: profumi intensi e piacevoli di spezie come China, radici, vaniglia e scorza di agrumi e un gusto rotondo, avvolgente, dolce e amaro, arricchito da un’amaricante trama tannica che si dipana con delicatezza durante la sua lunga persistenza.

La struttura, la corposità, la trama tannica e anche il perfetto bilanciamento tra residuo zuccherino e componente amaricante rendono questa eccellenza piemontese un ottimo abbinamento al cioccolato amaro in particolare ma anche a diversi dolci a base di cacao. Oggi alcuni maitres chocolatier di grande fama hanno studiato questo felice connubio, creando dolci e cioccolatini pensati appositamente per essere valorizzati al massimo in una degustazione di questo tipo. In generale si prestano particolarmente bene all’accostamento: cioccolati fondenti, torte sacher, tronchetti, scorze d’agrumi al cioccolato e altri dolci al cacao come la tenerina e il territoriale Bonet. In alternativa sono risultati un ottimo abbinamento anche le mandorle amare e alcuni formaggi stagionati molto saporiti.

Su Callmewine trovi una vasta selezione in vendita online, scopri il prezzo Barolo Chinato, le caratteristiche, gli abbinamenti e compra le tue bottiglie sull’enoteca online Callmewine.