Bruno Verdi

Una storica realtà familiare che vinifca con passione a Canneto Pavese

Paolo Verdi, erede del padre Bruno a cui la cantina è dedicata, è un viticoltore che, nel corso della sua esperienza trentennale, è riuscito a far collimare le componenti emozionali che in viticoltura è impossibile ignorare con la parte razionale e ben studiata del lavoro del vignaiolo, ponendo il culto della vigna in cima alla propria scala di valori, come vero cuore pulsante di tutta la sua attività. L’obbiettivo che la cantina si pone è quello di coltivare artigianalmente le proprie vigne in modo che le uve ottenute siano tipiche e riconoscibili come piene espressioni fedeli al proprio terroir. Un obbiettivo sempre più vicino, visti i numerosi premi recentemente conseguiti.

La storia della famiglia Verdi però non è di recente origine: situati dal XVIII secolo a Vergomberra, una minuscola frazione di Canneto Pavese, quando Antonio Verdi si insediò in Oltrepò arrivando dal Ducato di Parma. La viticoltura nelle terre di famiglia era già pratica comune ma dalla terza generazione, sotto la guida di Luigi, i Verdi iniziano a trasformare le proprie uve in vino, facendosi vinificatori e costruendo la prima cantina. Le prime bottiglie prodotte e fregiate del proprio marchio però sono opera di Bruno, negli anni dell’immediato dopoguerra, a cui negli anni Ottanta ha fatto seguito Paolo, attuale proprietario della realtà, esponente della settima generazione in Oltrepò.

La cantina di Paolo Verdi possiede vigne ubicate nelle zone più vocate alla viticoltura in Oltrepò, esattamente nella porzione di impervia collina che si situa tra i torrenti Scuropasso e Versa, a monte della città di Broni. Divisa tra diversi appezzamenti, la proprietà riconosce nella vigna Cavariola il suo migliore cru, dove l’esposizione a ovest e la natura dei suoli argillo-sabbiosi di grande permeabilità produce uve di rara finezza ed eleganza. In cantina le tecniche enologiche attingono alle antiche lavorazioni artigianali usando però in contemporanea le più sofisticate attrezzature per la vinificazione, esprimendo così la vera essenza dell’espressione territoriale sincera e godibile, com’è di tradizione in Oltrepò.

Informazioni

Vini principali
Burrafuoco, Bonarda, Barbera, Riesling e spumanti
Anno fondazione
1948
Ettari vitati
12
Produzione annua
90.000 bt
Enologo
Paolo Verdi
Indirizzo
Via Vergomberra, 5 - 27044 Canneto Pavese (PV)

"Il rispetto della vigna, della vite e del vino uniti a cuore, passione e testa"

Bruno Verdi

I vini di Bruno Verdi