I Mandorli

Tanto lavoro in vigna e poco in cantina: ecco da dove partire per conoscere i vini maremmani della cantina I Mandorli

I Mandorli è una giovane realtà produttiva, nata nel 2002 per opera di Massimo Pasquetti. Ci troviamo in Toscana, più precisamente a Suvereto, antico borgo di origine medievale situato in quella Maremma che, a livello enologico, riserba sempre grandi soddisfazioni. Massimo, dopo aver visitato alcuni ettari di terra, rimane ammaliato dalla bellezza del terroir di Suvereto, e nel 2003, dopo aver concluso le pratiche di acquisto di alcune parcelle, inizia a piantare i primi vigneti. Sin dall’inizio la cantina viene seguita da Andrea Bargiacchi, nome che si lega indissolubilmente al mondo del biologico e del biodinamico, che contraddistingue quindi sin da subito le scelte di Massimo. I Mandorli si propone come una cantina che intende l’agricoltura con un animo nobile, in cui il compito dell’uomo è quello di tutelare il territorio, rispettando la natura, anche nelle sue manifestazioni più impetuose.

Il territorio attraverso cui si snodano gli ettari di proprietà è caratterizzato da un sottosuolo roccioso, ricco di oligoelementi, assolato, sui cui spira una brezza costante, che avvolge la tipica macchia mediterranea che circonda i vigneti, situati a circa 300 metri sul livello del mare ed esposti verso nord-ovest. Tra i filari si coltivano Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Aleatico e Vermentino, varietà che vengono allevate seguendo i principi dell’agricoltura biodinamica, favorendo il perenne processo di scambio fra terra e aria, dando vita a un’attività microbica. In vigna tanta è l’attenzione, perché la nascita dei grandi vini avviene in questa fase, mentre la cantina viene vissuta come un luogo di attesa, in cui il tempo e gli affinamenti, sempre brevi per non rovinare gli aromi primari delle uve, servono per chiudere il cerchio di quanto già ottenuto fra i campi. Non si usano enzimi, lieviti, anidride solforosa o concentranti, e le temperature durante le fermentazioni non sono controllate.

La linea di prodotti presentata oggi dalla cantina I Mandorli può vantare tre etichette, due rossi, il “Vigna alla Sughera” e “I Mandorli”, e un bianco, il “Vigna al Mare”. Tre bottiglie i cui profumi, colori e sapori rispecchiano le caratteristiche del terroir di provenienza e l’idea di Massimo di una vinificazione sincera, dove non c’è bisogno di correggere l’operato della natura.

Informazioni

Regione
Vini principali
Cabernet Sauvignon, Sangiovese, Vermentino
Anno fondazione
2002
Ettari vitati
5
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
7.000 bt
Enologo
Andrea Bargiacchi
Indirizzo
Piazza San Tommaso, 14 - Località Belvedere - 57028 Suvereto (LI)
I vini della cantina I Mandorli