Torre Fornello

Una storia fatta di passione e tenacia: il fascino irresistibile della semplicità

L’avventura di Torre Fornello comincia nel 1998, quando Enrico Sgorbati fonda questa bella realtà all’estremità occidentale dell’Emilia Romagna, che prende il nome da vecchie fornaci presenti nella zona. Nei 13 ettari di vigneti Enrico ha deciso di adottare una particolare attenzione verso la sostenibilità ambientale e verso un intervento umano sempre meno invasivo: elementi che hanno contribuito a richiedere la certificazione biologica per alcuni vigneti. Tutti motivi che l’hanno spinto, fin dall’inizio della sua avventura, a ristrutturare l’antico complesso rurale e a costruire una moderna cantina per la produzione di vini di assoluta qualità e personalità.

Le uve utilizzate da Torre Fornello provengono tutte dai vigneti di proprietà, e vengono vinificate direttamente. Elemento imprescindibile per Enrico è la territorialità: tutti i suoi vini devono rispecchiare appieno il terroir di Piacenza, senza interventi che ne possano alterare gli aromi o i profumi.

Per questi motivi le etichette prodotte da Torre Fornello rappresentano davvero la personalità di questo territorio: complessi, eleganti, avvolgenti ed equilibrati. Una realtà assolutamente da provare.

Informazioni

Vini principali
Gutturnio, Malvasia di Candia, Ortrugo
Anno fondazione
1998
Ettari vitati
60
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
200.000 bt
Enologo
Nico Danesi
Indirizzo
Località Fornello - Ziano Piacentino (PC)

"Dove la via Emilia incontra il Po, nel cuore della Val Tidone, Torre Fornello racconta con i suoi vini la storia di un terroir inesplorato. Un territorio che si snoda lungo le colline emiliane, nelle vicinanze del Po, il “grande fiume” di cui si sente costantemente il respiro. È proprio qui che Torre Fornello si adopera per preservare e continuare un passato di lontane origini, fatto di un succedersi di casati, nobili famiglie e antichi mestieri"

Cucine d'Italia, 2014
I vini di Torre Fornello