Baglio di Pianetto

Interpretazioni precise e di alta qualità dalla Sicilia, ispirate alle lungimiranti tradizioni francesi

Il Conte Paolo Marzotto è uno dei più grandi interpreti della enologia moderna della Sicilia e padre del movimento di valorizzazione del territorio siciliano ispirato alle grandi tradizioni vitivinicole della Francia. Paolo, infatti, è un uomo saggio e consapevole che sin da giovane ha dimostrato amore, creatività, tenacia e passione, arrivando poco più di 20 anni fa a fondare la cantina Baglio di Pianetto. Il tutto iniziò molti anni fa quando Paolo, in tenera età, chiese a sua madre di comprargli un vino rosso. La madre, prima gli negò il desidero, ma poi decise di accontentarlo a patto che avesse aperto la bottiglia a 17 anni. La storia, come una sorta di film, si riproietta a quando il bambino diventa ragazzo e, compiuta l’età, decide di aprire quella tanto bramata bottiglia. La delusione fu grande nello scoprire che quel rosso era tutto evaporato e presentava un sapore sgradevole, però, nonostante questo, un forte desiderio di conoscenza delle tecniche vitivinicole pervase il giovane ragazzo. Così iniziò la sua avventura in cerca della formula perfetta per dare origine alla famosa bevanda di Bacco. Vagò tra le proprietà di famiglia in Veneto, Lombardia, Toscana e Alto Adige, fino a raggiungere nel ’97 la sua terra natia, la Sicilia. Così, attratto da quella rigogliosa terra, come quel forte interesse fanciullesco di scoprire quel vino, decise di fondare la sua tenuta.

Oggi la cantina Baglio del Pianetto, arrivata alla terza generazione, esporta in oltre 10 paesi e si estende su una superficie di più di 100 ettari vitati, tutti condotti con i dettami dell’agricoltura biologica. La produzione è distribuita su due tenute, in modo da poter controllare al meglio la lavorazione delle uve direttamente nel posto in cui sono coltivate. La principale e storica è quella di Pianetto, situata a circa 600 metri di altitudine sulle alte colline boschive e selvagge che avvolgono la città di Palermo. L’altra, la tenuta Baroli, acquistata nel ’98, è completamente diversa per territorio, clima e vitigni: siamo molto vicini a Noto, nel territorio di Pachino, a pochi chilometri dal mare. Nella prima tenuta si coltivano uve Merlot, Cabernet, Grillo, Insolia, Catarratto e Petit Verdot su terreni argillosi, ricchi di minerali; mentre a Noto i vitigni allevati sono Nero d’Avola, Frappato, Syrah e Moscato di Noto, piantati su terreni di natura sabbiosa.

I vini Baglio di Pianetto si caratterizzano per un profilo di alta qualità e di grande tradizione, con una chiara dote di territorialità e i grado di esaltare al massimo il carattere varietale dell’uva. La linea comprende i classici, le riserve, i natyr e i monovarietali bio. Espressioni che colpiscono per definizione, equilibrio, eleganza e integrità, in grado di valorizzare in modo preciso e lineare il territorio siciliano da cui provengono.

Informazioni

Regione
Vini principali
Viognier, Grillo, Syrah, Petit Verdot, Inzolia, Moscato Bianco
Anno fondazione
1997
Ettari vitati
104
Produzione annua
550.000 bt
Enologo
Marco Bernabei
Indirizzo
Via Francia - Contrada Pianetto - 90030 Santa Cristina Gela (PA)
I vini della cantina Baglio di Pianetto