Villa Papiano

Viticoltura di confine incastonata nell'Appennino romagnolo

Villa Papiano è la storia di quattro fratelli che, prendendo alla lettera le scherzose parole del padre sul fatto che nulla unisca più di un mutuo, hanno dato vita ad un progetto di ristrutturazione di vecchi vigneti in un’oasi naturalistica sull’Appennino. La Cantina si colloca nella splendida cornice della Val d’Ibola, alle porte del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e riassume nella propria filosofia e produzione la ricerca di equilibrio tra bosco e vigneto, provincia e città, Romagna e Toscana. Tale equilibrio è ben visibile anche nella conduzione di Villa Papiano, dove Francesco, Maria Rosa, Giampaolo ed Enrica dividono il timone e le mansioni sotto una comune visione di sostenibilità.

I vigneti di Villa Papiano si sviluppano per 10 ettari su gradoni collinari a circa 500 metri sul livello del mare e ospitano vecchie viti messe a dimora nel 1960 e ripensate interamente dai fratelli Bordini. I terreni sono caratterizzati da formazioni arenarie con incursioni argillose, a ricordo del mare che un tempo dominava questa zona. Francesco e Maria Rosa hanno deciso da subito di privilegiare i vitigni autoctoni di Sangiovese e Albana, ma qui trovano spazio anche sperimentazioni con uve di Balsamina e Negretto. Dalla sua fondazione nel 2000, Villa Papiano ha adottato un regime di agricoltura biologica e un approccio artigianale alla vigna, nella massima valorizzazione del territorio e delle ricchezze della vite. 
Villa Papiano è divenuta negli anni sinonimo di contemporaneità che fa tesoro degli insegnamenti della natura, affinando annata dopo annata lo stile dei propri vini senza tradire il carattere delle varietà coltivate. Dai terreni poveri della Modigliana nascono così bottiglie espressive, che raccontano delle fredde giornate della Val d’Ibola, ma anche della luce e dei fiori del sottobosco e della mineralità marina. La Cantina sembra non solo aver racchiuso nella sua produzione tutti i „confini“ che l’hanno caratterizzata dalla sua prima vendemmia, ma ha anche dimostrato di poterli superare tracciando un nuovo percorso di viticoltura indirizzato verso una piena integrazione verde.

Informazioni

Anno fondazione
2000
Ettari vitati
10
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
50.000 bt
Enologo
Francesco Bordini
Indirizzo
Villa Papiano, Via Ibola 24 - 47015 Modigliana (FC)
I vini di Villa Papiano