San Martino della Battaglia 'Campo del Soglio' Selva Capuzza 2017

Il San Martino della Battaglia "Campo del Soglio" è un vino bianco fresco e agile del territorio lombardo del Garda a base di uve Friulano, note con il nome dialettale di Tuchì. Note di frutta bianca, fragranze floreali, erbe fresche e sentori vegetali si proiettano da una struttura tesa, elegante e fine, ricca di sensazioni sapide e minerali

14,00 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
San Martino della Battaglia DOC
Vitigni
Friulano 100%
Regione
Gradazione
13.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Sulle colline moreniche del Lago di Garda
Vinificazione
Fermentazione in acciaio a temperatura controllata
Affinamento
6 mesi in acciaio

Premi e riconoscimenti

Gambero Rosso
2017
2 / 3

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 2-3 anni

descrizione del Campo del Soglio San Martino della Battaglia

Il San Martino della Battaglia “Campo del Soglio”, realizzato dalla cantina Selva Capuzza, è un bianco che racconta una storia ammirevole. Si tratta infatti di una tipologia che stava per estinguersi, facente parte di una minuscola denominazione, la cui classe non risiede nella forza ma nell’ampiezza dei profumi, leggeri ma nitidi, che evolvono nel bicchiere quasi come se ci trovassimo di fronte a un rosso. Un’etichetta dunque da ascoltare, lenta e timida, dedicata a coloro che non cercano la potenza o le sensazioni immediate.

Il “Campo del Soglio” Selva Capuzza San Martino della Battaglia ha origine dalle uve in purezza di Friulano, chiamato localmente anche con il nome “Tuchì”. Le viti crescono sulle colline moreniche che circondano il Lago di Garda, in vigneti dalle rese bassissime, che sono inferiori alla metà di quelle concesse dal disciplinare di produzione. Dopo la vendemmia manuale, i grappoli vengono trasportati in cantina in cassette, dove – dopo la diraspatura – gli acini vengono pressati sofficemente. Il mosto fermenta in acciaio a temperature controllate, e dopo sei mesi di affinamento in acciaio il vino è pronto per venire imbottigliato.

Il bianco San Martino della Battaglia “Campo del Soglio” di Selva Capuzza si sviluppa nel calice con un colore tipicamente paglierino. Stratificato all’olfatto, che risuona di note variegate in cui la frutta si alterna a sensazioni di erbe aromatiche e vegetali, mentre in sottofondo si avvertono echi floreali. Al palato è di corpo leggero, fresco e vivace, con un sorso che va aspettato, che mette in risalto una vena sapida. Una bottiglia che nasce nel 1988, con l’intenzione di salvaguardare una denominazione a rischio estinzione rilanciandone il valore con un prodotto qualitativamente molto interessante, in cui eleganza e finezza la fanno da padrone.

Colore Giallo paglierino

Profumo Note di agrumi freschi, frutta bianca, erbe aromatiche, sensazioni vegetali e fragranze di fiori bianchi

Gusto Fresco, fine, minerale, agile e piacevolmente sapido

produttore: Selva Capuzza

Vini principali
Lugana, San Martino della Battaglia, Groppello
Anno fondazione
1908
Ettari vitati
35
Produzione annua
380.000 bt
Enologo
Renato Beozzo
Indirizzo
Località Selva Capuzza - 25010 Desenzano del Garda (BS)

Perfetto da bere con

  • Antipasti caldi di pesce Antipasti caldi di pesce
  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco
  • Risotto ai frutti di mare Risotto ai frutti di mare
  • Pesce-crostacei al vapore Pesce-crostacei al vapore
  • Formaggi freschi Formaggi freschi