Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Vini Toscani Bianchi

I vini bianchi toscani sono il frutto di una terra antica e generosa, conosciuta soprattutto per i grandi rossi da lungo invecchiamento, ma strettamente legata, nelle sue tradizioni, ad una pregiata varietà di vitigni autoctoni a bacca bianca. La Vernaccia di San Gimignano, conosciuta da Dante Alighieri che la cita nella Divina Commedia, e il Moscadello di Montalcino, più antico del noto e blasonato Brunello, sono tra i più illustri rappresentanti di una proposta enologica che comprende anche: Vermentino, Ansonica, Trebbiano e Malvasia, oltre alle varietà internazionali Chardonnay, Sauvignon e Viognier. Freschezza, consistenza, espressività e ricchezza sono le caratteristiche più ricorrenti di una produzione eccellente in forte ascesa, sempre più apprezzata dagli appassionati.

95 Risultati
90 -@@-9-James Suckling
10,80 
87 -@@-5-Veronelli
10,80 
91 -@@-11-Luca Maroni
87 -@@-5-Veronelli
7,90 
91 -@@-11-Luca Maroni
87 -@@-5-Veronelli
7,50 
90 -@@-9-James Suckling
91 -@@-11-Luca Maroni
2 -@@-1-Gambero Rosso
13,50 
90 -@@-9-James Suckling
91 -@@-11-Luca Maroni
2 -@@-1-Gambero Rosso
13,90 
88 -@@-8-Wine Spectator
87 -@@-5-Veronelli
9,50 
89 -@@-7-Robert Parker
93 -@@-11-Luca Maroni
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
13,50 
11,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
93 -@@-11-Luca Maroni
89 -@@-8-Wine Spectator
15,80 
89 -@@-5-Veronelli
92 -@@-9-James Suckling
9,50 
18,40 € 15,00 
Promo
9,90 
88 -@@-5-Veronelli
3 -@@-2-Vitae AIS
92 -@@-9-James Suckling
2 -@@-1-Gambero Rosso
11,50 
87 -@@-5-Veronelli
91 -@@-9-James Suckling
90 -@@-8-Wine Spectator
93 -@@-11-Luca Maroni
11,50 
89 -@@-9-James Suckling
9,20 
90 -@@-5-Veronelli
4 -@@-3-Bibenda
16,00 € 14,30 
Promo
91 -@@-9-James Suckling
2 -@@-1-Gambero Rosso
9,90 
88 -@@-5-Veronelli
91 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
12,00 
87 -@@-5-Veronelli
15,50 
4 -@@-3-Bibenda
90 -@@-7-Robert Parker
91 -@@-9-James Suckling
2 -@@-1-Gambero Rosso
17,00 
90 -@@-5-Veronelli
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
19,50 
92 -@@-7-Robert Parker
4 -@@-3-Bibenda
92 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
39,00 
87 -@@-5-Veronelli
87 -@@-8-Wine Spectator
90 -@@-9-James Suckling
10,90 
2 -@@-1-Gambero Rosso
14,50 
90 -@@-7-Robert Parker
4 -@@-3-Bibenda
2 -@@-1-Gambero Rosso
93 -@@-9-James Suckling
16,50 
4 -@@-3-Bibenda
93 -@@-5-Veronelli
91 -@@-9-James Suckling
92 -@@-7-Robert Parker
19,50 
96 -@@-9-James Suckling
94 -@@-7-Robert Parker
90,00 
93 -@@-7-Robert Parker
4 -@@-3-Bibenda
92 -@@-9-James Suckling
90 -@@-5-Veronelli
26,50 
96 -@@-9-James Suckling
19,50 
30,60 
94 -@@-5-Veronelli
2 -@@-1-Gambero Rosso
3 -@@-2-Vitae AIS
89 -@@-7-Robert Parker
25,90 
90 -@@-7-Robert Parker
4 -@@-3-Bibenda
28,50 
27,50 
Pagina Precedente

I vini bianchi toscani sono il frutto di una terra antica e generosa, conosciuta soprattutto per i grandi rossi da lungo invecchiamento, ma strettamente legata, nelle sue tradizioni, ad una pregiata varietà di vitigni autoctoni a bacca bianca. La Vernaccia di San Gimignano, conosciuta da Dante Alighieri che la cita nella Divina Commedia, e il Moscadello di Montalcino, più antico del noto e blasonato Brunello, sono tra i più illustri rappresentanti di una proposta enologica che comprende anche: Vermentino, Ansonica, Trebbiano e Malvasia, oltre alle varietà internazionali Chardonnay, Sauvignon e Viognier. Freschezza, consistenza, espressività e ricchezza sono le caratteristiche più ricorrenti di una produzione eccellente in forte ascesa, sempre più apprezzata dagli appassionati.

Tradizione ed eccellenza del vino bianco toscano

I vini bianchi toscani possono vantare una lunga e gloriosa tradizione. Già nel Medioevo, grazie all’importanza politica che Firenze e Siena avevano progressivamente acquisito, le produzioni di tutta la regione avevano raggiunto un alto valore commerciale. Tra le tipicità più conosciute e apprezzate c’era la Vernaccia, citata da Cecco Angiolieri e da Dante Alighieri come paradigma di qualità. Nel canto XXIV del Purgatorio, per esempio, papa Martino IV “purga per digiuno / l’anguille di Bolsena e la Vernaccia”.

Alcune testimonianze del ‘500 elogiano un’altra tipicità regionale, quella del Moscadello di Montalcino. Ne parla Pietro Aretino in una lettera inviata ad un amico; lo citano alcuni documenti degli Archivi Vaticani e, un secolo dopo, lo elogia Francesco Redi nella sua opera in versi “Bacco in Toscana”.

A queste due antiche eccellenze, prodotte ancora oggi con grandi risultati, se ne sono aggiunte altre di pari valore, nate da vitigni autoctoni o internazionali. Lungo la costa sono per esempio molto coltivate varietà come il Vermentino e l’Ansonica, in grado di dare il meglio di sé in un contesto ventilato, marittimo e mediterraneo. I risultati, nelle loro migliori espressioni, sono freschi e molto espressivi, dotati di una buona sapidità.

Nella zona del Chianti, da secoli trovano posto vitigni come la Malvasia Bianca Lunga e il Trebbiano, un tempo usati come complementari delle uve rosse, oggi sempre più destinati alla produzione di Vin Santo. Il Trebbiano è però ubiquitario e, nel resto della regione, è utilizzato da solo o in uvaggio per dare vita ed espressioni per lo più semplici e beverine.

I vitigni internazionali di questo tipo hanno raggiunto grande fortuna in particolare nella zona di Pomino, dove Vittorio Albizi impiantò nel XIX secolo nuove varietà. Lo Chardonnay risulta attualmente uno dei più coltivati nella regione, assieme a Viognier e a Sauvignon.

Le principali tipologie della regione

Esistono diverse tipologie di vino bianco toscano, differenti per vitigni utilizzati, territorio e denominazione. Tra i numerosi vini toscani le denominazioni di questo tipo più importanti sono:

  • Vernaccia di San Gimignano DOCG in provincia di Siena;
  • Pomino Bianco DOC sulle alte colline a nord di Firenze;
  • Moscadello di Montalcino DOC in terra ilcinese;
  • Bolgheri Vermentino oppure Bolgheri Bianco DOC;
  • Montecarlo Bianco DOC nella provincia di Lucca;
  • Montecucco Bianco DOC in Maremma;
  • Vermentino Colli di Luni DOC nel territorio della Lunigiana.

Accanto a queste espressioni ne esistono molte altre, più di nicchia e meno conosciute, come per esempio Ansonica della Costa Argentario e Ansonica dell’Elba. A parte queste tipologie molto specifiche e strettamente territoriali, è bene tenere presente però come la maggior parte delle etichette oggi in commercio ricadano sotto la denominazione più generica di Toscana IGT, più nota e familiare al consumatore.

Quasi tutte le interpretazioni di vitigni internazionali, come Chardonnay, Sauvignon e Viognier ricadono infatti nella più generica IGT. Questo non significa che la produzione sia di minor qualità, ma semplicemente che non è legata, per diversi motivi, ad alcuna denominazione tradizionale territoriale.

Una tendenza oggi in ascesa è quella di produrre grandi interpretazioni di Chardonnay in stile borgognone, cioè con uso di barrique, come già aveva fatto a fine ‘800 Vittorio Albizi a Pomino e poi, dopo di lui, i Marchesi de’ Frescobaldi. Espressioni del genere possono competere, per eleganza, ricchezza, consistenza e potenzialità di invecchiamento, con i più celebri e blasonati rossi.

Un’altra tendenza, seppure minoritaria, è quella di recuperare la pratica contadina della macerazione sulle bucce. In questo modo si ottengono orange wine dal profilo rustico e intenso, di grande carattere e personalità.

Più spesso i produttori della regione preferiscono produrre vini di Toscana bianchi che si lasciano apprezzare per immediatezza, freschezza e facilità di beva, in modo da offrire un volto opposto e ben differenziato alle produzioni in rosso.

Qualsiasi tipologia tu preferisca, su Callmewine puoi trovare una vasta selezione di vino toscano bianco in vendita ai migliori prezzi del web. Visita lo store online di Callmewine e scegli le bottiglie per ogni occasione, dagli aperitivi più esclusivi alle cene informali con gli amici.