Il Bianco Brancaia 2017

Il Bianco di Brancaia è un vino bianco piacevole e di agile beva affinato pochi mesi in acciaio e barrique, dalle ottime sensazioni aromatiche al naso di frutta e fiori. Fresco al palatoe dalle sfumature agrumate sul finale.

9,90 € 12,50 € - 21% Disponibilità immediata
Altre annate

Caratteristiche

Denominazione
Toscana IGT
Vitigni
Sauvignon Blanc 90%, Viognier 5%, Gewürztraminer e Sémillon 5%
Regione
Gradazione
12.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vinificazione
Fermentazione spontanea in acciaio
Affinamento
1/3 in barrique, 2/3 in acciaio per 5 mesi
Filosofia produttiva
Lieviti indigeni,

Premi e riconoscimenti

James Suckling
2017
91 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino ottimo da bere adesso, ma che può avere una bella evoluzione se lasciato riposare un po’ di tempo in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 2-3 anni

descrizione del Bianco Brancaia

Il vino toscano Il Bianco si presenta, sin dai primi sorsi, come un prodotto dall’anima fresca e sbarazzina, molto appagante in bocca. Una freschezza che deriva da una scelta precisa compiuta in fase di vinificazione, dove la fermentazione malolattica non viene svolta, riservando così al prodotto finale una piacevole acidità. Una bottiglia che nasce dall’unione di quattro vitigni internazionali a bacca bianca, coltivati con passione e dedizione all’interno dei vigneti di proprietà della cantina Brancaia. Un’etichetta da considerare, oltre che per le proprie virtù, anche per l’interessante rapporto qualità-prezzo.

Il Brancaia Il Bianco nasce da un taglio dove, accanto al Sauvignon Blanc, troviamo un 10% suddiviso fra Viognier, Gewürztraminer e Sémillon. Le viti di queste varietà sono allevate con grande attenzione, e vengono monitorate dall’occhio vigile del grande Carlo Ferrini, enologo che assiste la proprietà di Brancaia nella produzione. Una volta raccolti e giunti nei locali adibiti alla vinificazione della cantina, gli acini fermentano spontaneamente, grazie alla presenza di lieviti indigeni, in contenitori d’acciaio; la malolattica non viene svolta. L’affinamento ha una durata di cinque mesi, e si svolge per un terzo della massa totale del vino in barrique, mentre la parte rimanente matura in acciaio.

Il Bianco realizzato dalla cantina Brancaia si presenta all’esame visivo con un colore giallo paglierino, contraddistinto da riflessi tendenti al verde. Il naso si apre su note tipicamente aromatiche, dove sensazioni fruttate e floreali si alternano in un turbine di note avvolgenti. All’assaggio è di corpo leggero, snello e beverino, con un sorso fresco, contraddistinto da un piacevole e leggero gusto agrumato. Una bottiglia che ben si abbina alle pietanze di pesce, oltre che con ricette a base di crostacei e molluschi.

Colore Giallo paglierino tenue dai riflessi verdognoli

Profumo Aromatico, fruttato e floreale

Gusto Fresco, piacevole, agile ed agrumato

produttore: Brancaia

Vini principali
Chianti Classico, Supertuscan
Anno fondazione
1981
Ettari vitati
25
Uve di proprietà
90%
Produzione annua
500.000 bt
Enologo
Barbara Widmer, Carlo Ferrini
Indirizzo
Località Poppi 42, 53017 - Radda in Chianti (SI)

Perfetto da bere con

  • Zuppa di pesce in bianco Zuppa di pesce in bianco
  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco
  • Antipasti caldi di pesce Antipasti caldi di pesce
  • Risotto ai frutti di mare Risotto ai frutti di mare
  • Pesce-crostacei al vapore Pesce-crostacei al vapore