Cantina del Castello

I volti del Soave alle pendici di un Castello

Arturo Stocchetti ha preso in mano la Cantina del Castello con il preciso obiettivo di donare fama e lustro al Soave. Dagli anni ’80 egli tira le fila di quest’attività, conducendola orgogliosamente verso la valorizzazione di territorio attraverso l’arte della vinificazione, come egli stesso la ama definire. Passione, storia, tecnologia e grande tradizione, insieme alla paziente dedizione e la cura nei dettagli, contribuiscono a creare un sistema di lavoro vincente per la cantina di Corte Pittora, presso Soave, in provincia di Verona. Il palazzo scaligero risalente al XIII secolo è culla della qualità, curata durante tutte le fasi di produzione, sia da Arturo che dalla figlia Giulia e dal nipote Nicola, ai quali è stata trasmessa la medesima dedizione.

Le espressioni di Garganega e Trebbiano di Soave della Cantina del Castello crescono sulle colline di origine vulcanica, ricco di elementi nutritivi, particolarmente scura, va a contrastare, in primavera, con le sfumature dorate che assumono le bacche durante il periodo di maturazione. Dopo aver svolto la vendemmia, le uve vengono fatte fermentare con lieviti selezionati e affinare in vasche di acciaio inossidabile per un periodo di alcuni mesi. Ne risultano etichette dai forti sentori varietali, particolarmente distinguibili per finezza e pulizia, con un corpo vellutato e quasi leggero, che si rispecchia nel nome storicamente utilizzato per il celebre bianco veronese. Un azzeccato equilibrio tra sapidità e morbidezza, la dice lunga sulle capacità di questa cantina del veneta, che in quanto a professionalità ha ben poco da imparare.

I bianchi e i rossi della Cantina del Castello riescono a raccontare la storia di un territorio in cui la leggenda si imbriglia con la storia: famoso è l’aneddoto secondo cui i cunicoli dei sotterranei fungessero un tempo da collegamento con lo stesso Castello, da cui ha origine il nome. Tutt’ora il processo di affinamento del Soave Classico avviene in questa zona sotterranea, mantenuta umida e fresca. Le sinuose colline che accompagnano la crescita di queste nobili bacche venete ci donano un clima e un paesaggio unico, a cui questi vitigni si sono perfettamente adattati, esprimendosi con un’eleganza unica ed un portamento tale per cui negli ultimi anni il mercato si sta evolvendo a favore della loro leggerezza, a favore del Soave, di nome e di fatto.

Informazioni

Regione
Vini principali
Soave Classico e Recioto di Soave
Anno fondazione
1961
Ettari vitati
13
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
120.000 bt
Enologo
Giuseppe Carcereri
Indirizzo
Corte Pittora 5 - 37038 Soave (VR)

«Vinificare è un’arte che richiede sensibilità, esperienza, paziente dedizione e cura dei dettagli».

I vini di Cantina del Castello