Cascinazza

Le birre artigianali del primo birrificio monastico in Italia

La Cascinazza è un piccolo birrificio artigianale monastico nato nel 2008 all’interno del monastero benedettino di San Pietro e Paolo a Buccinasco, fondato nel 1971 in un vecchio cascinale lombardo alle porte di Milano. Fedeli al motto benedettino “ora et labora” e legati dalla necessità di mantenersi con il lavoro delle proprie mani, integrando i proventi delle diverse attività agricole, a partire dal 2004 i monaci hanno voluto raccogliere la tradizione plurisecolare dei monasteri d’oltralpe, fondando il primo micro birrificio monastico italiano nei locali di un ex-stalla.

L’affascinante avventura brassicola dei monaci della Cascinazza ha avuto inizio dopo un rigoroso apprendistato effettuato presso l’abbazia di Westveleteren in Belgio, dove dal 1838 viene prodotta una birra trappista molto pregiata, e poi presso i celebri birrifici delle abbazie di Achel e Chimay. Una volta appresi i segreti della produzione trappista e, dopo alcuni anni di sperimentazioni e produzioni domestiche, i monaci hanno acquisito un impianto di produzione semiautomatico simile a quello dell’abbazia di Achel, inaugurando una piccola produzione di qualità, portata avanti senza il coinvolgimento di laici e personale esterno, seguendo ritmi di lavoro compatibili con la vita monastica. Nel giro di pochi anni le bottiglie prodotte hanno riscosso l’apprezzamento di molti appassionati, entrando nelle carte di prestigiosi ristoranti di Milano. L’obiettivo dei monaci produttori non consiste solamente nel riproporre un modello tradizionale d’ispirazione belga, ma di interpretare secondo una nuova sensibilità e un gusto italiano la produzione delle birre monastiche, stimolando con originalità e passione la cultura enogastronomica italiana.

Le birre Cascinazza sono prodotte ad alta fermentazione, con rifermentazione in bottiglia. Le materie prime consistono in malto d'orzo,  frumento crudo e maltato di origine italiana, luppoli americani e un unico ceppo di lieviti sviluppato internamente, coerentemente con la migliore tradizione monastica. La produzione strettamente artigianale, condotta senza ricorrere a processi di filtrazione o pastorizzazione, consiste in 4 etichette e in un numero molto limitato di bottiglie da 75 cl, non superiore a 35.000 all'anno. Solo una produzione piccola e artigianale può permettere, secondo i monaci della Cascinazza, un’attenzione rigorosa e crescente per la qualità della birra.

Informazioni

Anno fondazione
2008
Produzione annua
200 hl
Indirizzo
Località Cascinazza - 20090 Buccinasco (MI)

Raggiungiamo circa 200 hl annui, una quota relativamente piccola, ma compatibile con le esigenze della nostra vita monastica, dato che tutto il lavoro è svolto soltanto da noi monaci, 4 o 5, secondo le necessità.

Padre Claudio intervistato dal Sole 24 Ore

Le birre della Cascinazza