Giovanni Montisci

Dal cuore della Barbagia, vini di grande personalità, fatti nel pieno rispetto della natura e delle tradizioni

La Cantina Giovanni Montisci ha sede a Mamoiada, in piena Barbagia, a circa 600 metri sul livello del mare, una regione forte e dura, spazzata dal Maestrale e riarsa dal sole. Giovanni Montisci, ex meccanico, circa vent'anni fa eredita da sua suocera 2 ettari di una vigna in totale abbandono e decide di cambiare vita ed iniziare una nuova attività: viticoltore e produttore di un vino nel quale si senta tutta la tipicità del suolo della Barbagia. La strada è lunga e dura, ma Giovanni non demorde, con coraggio e perseveranza ripristina i vecchi impianti di Canonau, mantenendo alcune piante vecchie di 80 anni e reimpiantandone altre più giovani; per 15 anni frequenta due amici viticoltori e le loro cantine per apprendere tutti i segreti dell’arte di produrre vino.

Dopo alcuni anni di vendita a livello locale di vino sfuso, nel 2004 Giovanni imbottiglia le sue prime 700 bottiglie, e chiama il suo vino “Barrosu”, che nel dialetto barbaricino significa “spavaldo”, proprio come gli dicevano gli amici quando assaggiavano il suo vino: lo spavaldo “Barrosu” nel 2005 ottiene la DOC. Il “credo” di Giovanni è semplice: nessuna sostanza chimica nella vigna, solo lieviti autoctoni, niente solforosa, non filtrare e attendere che il vino stesso si dica pronto per l’imbottigliamento.

Così Giovanni Montisci ottiene la certificazione biologica. La produzione oggi è di circa 6 mila bottiglie l’anno, tutte numerate, 4,5 mila di Barrosu, mille sono di Barrosu Riserva e un migliaio di Rosé. Il Barrosu di Giovanni ha varcato i confini della Sardegna ed ha ottenuto molteplici riconoscimenti in Italia ed all’estero.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Cannonau
Anno di fondazione
1990
Ettari vitati
2
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
6.000 bt
Enologo
Giovanni Montisci
Indirizzo
Via Asiago, 7/B - Mamoiada (NU)
I vini di Giovanni Montisci