Paolo Scavino

Grandi vini che parlano piemontese, ma che sono capiti in tutto il mondo

La Cantina Paolo Scavino con sede a Castiglione Falletto, nel cuore delle Langhe, prende vita nel 1921, quando Paolo, proprietario di alcuni vigneti della zona, inizia ad imbottigliare il suo Barolo. Da allora si sono avvicendate due generazioni al timone della Cantina e l'estensione dei vigneti è aumentata, ma il re incontrastato è sempre lui: il Barolo. E' stato il giovane Enrico a convincere nel 1978 il padre Paolo a vinificare separatamente dalle altre le uve della vigna Fiasco, che ogni anno risultavano sempre le migliori.

Nasce così il primo cru, il Barolo Bric del Fiasc. Il terreno del vigneto Fiasco ha una composizione di marne fossili, conosciute in loco come tov, ci sono anche porzioni di sabbia intercalate ad argilla, che sono ideali per una perfetta coltivazione delle uve.

Anche gli altri vigneti presentano terreni altrettanto vocati, come il famoso vigneto Cannubi, dalle cui uve venne prodotto il primo Barolo di cui si abbia notizia alla fine del '700. L'Azienda Scavino è oggi una delle realtà più quotate per la produzione di Barolo: un vino che parla piemontese, ma tutti lo capiscono in qualsiasi parte del mondo! Accanto ad Enrico, la moglie Anna Maria e le figlie Enrica ed Elisa continuano l'opera paziente ed appassionante della famiglia Scavino che ha un solo desiderio ed un solo obbiettivo, produrre vini degni della terra a cui sono legati da sempre.

Informazioni

Regione
Vini principali
Barolo, Nebbiolo
Anno fondazione
1921
Ettari vitati
30
Produzione annua
130.000 bt
Enologo
Enrico Scavino
Indirizzo
Via Alba Barolo, 59 - Castiglione Falletto (CN)
I vini di Paolo Scavino