Passopisciaro

Vini del vulcano: l'anima della Sicilia raccontata attraverso le Contrade dell'Etna

Passopisciaro è la cantina siciliana da cui è nato il concetto di “vini delle contrade dell’Etna”, audacemente sviluppato da Andrea Franchetti. La cantina si trova a Passopisciaro, frazione di Castiglione di Sicilia, da cui prende il nome e dove si è sviluppata appunto l’idea di Contrade, veri e propri cru dell’Etna: Porcaria, Chiappemacine, Sciaranuova, Rampante e Guardiola.

Andrea agli inizi degli anni 2000 aveva infatti intuito che diverse altitudini, terre laviche e microclimi creavano dei vini con caratteristiche assolutamente diverse e proprie, non classificabili come generici vini dell’Etna. I 26 ettari delle vecchissime vigne di Passopisciaro, allevate ad alberello, si sviluppano infatti tra i 550 e i 1000 metri su terreni molto diversi tra loro. Qui ogni singolo appezzamento viene allevato come esemplare unico e segue differenti processi di crescita per far giungere l’uva a maturazione al meglio delle caratteristiche offerte dal territorio.

Tutti i vini di Passopisciaro si contraddistinguono per eleganza e mineralità, conservando tutta la magia dell’Etna in ogni bottiglia. Gli amanti delle vendemmie d’alta quota e del Nerello Mascalese non possono perdersi le sue contrade sull’Etna.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Nerello Mascalese, Chardonnay
Anno di fondazione
2000
Ettari vitati
26
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
80.000 bt
Enologo
Andrea Franchetti
Indirizzo
Contrada Guardiola - 95012 Castiglione di Sicilia (CT)

 

 

"È un vantaggio fare il vino in questo posto che tradisce la comune meteorologia e vive racchiuso nella stranezza climatica, è un posto vergine e deserto dove regnano immagini potenti che vengono fuori da forze senza nome"

Andrea Franchetti
I vini della cantina Passopisciaro