Tenuta delle Terre Nere

Dallo straordinario terroir dell'Etna, vini di grande qualità e spessore

Marco De Grazia è l'anima e il fondatore della Tenuta delle Terre nere, un uomo di lunga esperienza, un grande viaggiatore che, dopo aver fatto fortuna negli Stati Uniti come importatore di vini italiani di qualità, ha investito energie e risorse nella sua personale avventura produttiva, grazie all’acquisto di vigne nelle contrade più vocate del versante nord dell’Etna.

I vigneti della Tenuta delle Terre Nere sono dislocati tra le contrade di Calderara, Guardiola, Feudo di Mezzo e Santo Spirito, in un'ampia fascia compresa tra i 600 e i 900 metri di altitudine. "L'Etna appartiene alla Sicilia come l'eccezione appartiene a una regola" ama ripetere Marco. Le particolari condizioni pedoclimatiche del territorio etneo consentono infatti di produrre vini più simili a quelli delle Langhe o, addirittura, della Borgogna piuttosto che agli altri vini provenienti dallte terre assolate e lambite dal mare della Sicilia. Le straordinarie escursioni termiche a cui sono sottoposto i vigneti lungo le alte pendici dell'Etna garantiscono inoltre eleganza e finezza ai vini prodotti.

I vini di Tenuta delle Terre Nere sono autentici tesori dell'Etna, in grado di esprimere con diverse sfumature l’eleganza unica del terroir d’origine. L'appassionata ricerca e le incredibili conoscenze di Marco De Grazia lo hanno portato a intraprendere la strada delle vinificazioni separate per singole parcelle, in modo da garantire ai vini prodotti un'unicità stilistica e un'originalità interpretativa fuori dal comune.

Informazioni

Regione
Vini principali
Etna Rosso, Etna Bianco, Etna Rosato
Ettari vitati
48
Produzione annua
250.000 bt
Indirizzo
Contrada Calderara - Randazzo (Catania)

"Viaggiatore instancabile, grandissimo conoscitore del vino e della viticoltura, visionario e irrequieto scopritore di talenti; Marc De Grazia ha girato le zone vitivinicole più vocate del pianeta, scegliendo l'Etna come luogo per produrre vini dallo stile unico, e nel 2002 è stato uno dei primi a inserire il nome della contrada in etichetta, creando così una corrente seguita dagli altri colleghi etnei"

Guida Slowine 2020
I vini di Tenuta delle Terre Nere