Calabretta

Vini ricchi di fascino da una storica cantina dell’Etna

Quella della famiglia Calabretta è una delle più antiche cantine del versante nord dell’Etna, in particolare di Randazzo. Dal 1900 i Calabretta producono vini molto territoriali di alta qualità senza essere mai scesi a compromessi con i modelli di viticoltura e di produzione convenzionali e senza inseguire le mode. Stiamo parlando di una cantina strettamente legate alle tradizioni siciliane, oggi guidata da Massimo Calabretta assieme al figlio Massimiliano, enologo competente e appassionato, molto propenso alla sperimentazione.

La filosofia della famiglia Calabretta è basata sull’amore e sul rispetto del terroir. I vigneti sono situati a 680-730 metri di altitudine su sabbia nera lavica e sono popolati da erba, piante selvatiche, ginestra, fiori di montagna, fichi d’india, grilli, vespe e conigli selvatici. Gli unici prodotti utilizzati sono lo zolfo e il solfato di rame mentre la potatura manuale garantisce rese per ettaro molto basse, attorno ai 30/50 quintali. I terrazzamenti sono suddivisi in antichi muretti a secco in pietra e da suggestivi sentieri impervi che permettono di attraversare le vigne.

Nella cantina della famiglia Calabretta, disposta sottoterra su più livelli e ricavata scavando la roccia lavica, non si utilizzano prodotti enotecnici e gli affinamenti avvengono esclusivamente in botti molto vecchie, in modo da non alterare e coprire il profilo aromatico delle uve e le particolarità del terroir. Nascono così vini molto territoriali e ricchi di fascino, dotati di importante mineralità, dall’inconfondibile sapore delle tradizione di uno dei migliori terroir di tutta la Sicilia. 

Informazioni

Regione
Vini principali
Nerello Mascalese, Carricante, Minnella
Anno fondazione
1900
Ettari vitati
10
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
50.000 bt
Enologo
Massimiliano Calabretta
Indirizzo
Via Bonaventura, 178A - 95036 Randazzo (CT)

 

 

"Se vuoi essere unico, devi essere differente"

Massimiliano Calabretta
I vini della cantina Calabretta