Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Cortese Giuseppe

Grandi vini piemontesi dal cuore pulsante del Barbaresco
Regione Piemonte (Italia)
Anno Fondazione 1971
Ettari vitati 9
Produzione annuale 68.000 bt
Indirizzo Strada Rabajà, 80 - Barbaresco (CN)
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_11417_cortese-giuseppe_384.jpg?v=1709220000

La cantina a conduzione famigliare Cortese Giuseppe si trova in Strada Rabajà, all’interno del comune di Barbaresco, nobile zona viticola in cui la famiglia Cortese produce raffinati vini intimamente legati al territorio. Fu Giuseppe a fondare ufficialmente la cantina nel 1971 sulla sommità della collina di Rabajà raccogliendo la piccola eredità viticola della famiglia, convinto delle potenzialità della zona del Barbaresco, a quel tempo ancora non ambita come oggi. Il vigneto di Rabajà costituisce il fulcro della tenuta, che si configura come la più grande proprietaria di questo celebre appezzamento, tra i più vocati e rinomati di tutto l’areale. Oggi Giuseppe è affiancato dai figli Pier Carlo e Tiziana, il primo responsabile della parte enologica mentre la seconda impegnata nell’aspetto commerciale e dell’accoglienza, andando a comporre un quadretto famigliare che alimenta con autenticità la tradizione del territorio.

I 9 ettari di vigneti di proprietà della realtà viticola Giuseppe Cortese constano di vigne che arrivano fino a 60-70 anni di età, localizzate tra i 200 e 330 metri di altitudine su suoli di natura argilloso-calcarea. Le varietà allevate comprendono i vitigni autoctoni Nebbiolo, Barbera e Dolcetto, simboli della storia vitivinicola langarola, affiancati dallo Chardonnay, unica varietà alloctona. Dopo la vendemmia manuale i grappoli destinati ai Barbaresco, fiore all’occhiello della produzione, vengono vinificati in tini di cemento, con i successivi invecchiamenti che hanno invece luogo in botti grandi di rovere di Slavonia di diversa capienza. Per il resto della gamma, come contenitori vinari vengono impiegate anche vasche di acciaio inox, anfore e barrique di rovere francese.

Nasce così la selezione della cantina Giuseppe Cortese, che colpisce per l’incontaminato classicismo dei Barbaresco. In particolare, il Barbaresco Riserva ‘Rabajà’ rappresenta la punta di diamante della produzione, un’espressione di superba eleganza e tipicità realizzata unicamente nelle migliori annate a partire da una selezione di uve provenienti dai ceppi più vecchi.

Dallo stesso produttore
3 -@@-1-Gambero Rosso
4 -@@-2-Vitae AIS
87 -@@-7-Robert Parker
94 -@@-8-Wine Spectator
135,00 
88 -@@-9-James Suckling
88 -@@-7-Robert Parker
89 -@@-8-Wine Spectator
9,90 
90 -@@-8-Wine Spectator
95 -@@-10-Wine Enthusiast
3 -@@-2-Vitae AIS
94 -@@-9-James Suckling
140,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
92 -@@-7-Robert Parker
92 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
34,00 
89 -@@-7-Robert Parker
2 -@@-1-Gambero Rosso
91 -@@-9-James Suckling
19,00 
90 -@@-8-Wine Spectator
3 -@@-2-Vitae AIS
2 -@@-6-Slowine
3 -@@-1-Gambero Rosso
55,00 
91 -@@-9-James Suckling
3 -@@-2-Vitae AIS
90 -@@-7-Robert Parker
88 -@@-8-Wine Spectator
19,00 
2 -@@-1-Gambero Rosso
92 -@@-9-James Suckling
88 -@@-7-Robert Parker
19,00