Giuseppe Cortese

Grandi vini piemontesi dal cuore pulsante del Barbaresco

La cantina di Giuseppe Cortese si trova in Strada Rabajà, a Barbaresco, un paesino situato nel cuore delle Langhe, posto sulla sommità di una dolce collina ai piedi della quale scorre il fiume Tanaro. La famiglia Cortese, che da tre generazioni coltiva queste vigne, possiede otto ettari di vigneto in pieno Rabajà, uno fra i cru più vocati per la produzione del Barbaresco, grazie alla sua favorevole esposizione a Sud-Ovest, i ceppi di 40 anni ed un drenaggio perfetto.

Da sempre la cantina Cortese dimostra un grande amore e un forte legame con la propria terra, a cui dedica cure attente e rigorose, ma soprattutto grande rispetto. Nelle sue vigne la cantina Cortese non utilizza diserbi chimici o qualsiasi trattamento invasivo. In tempi recenti Pier Carlo e Tiziana, figli di Giuseppe, hanno ristrutturato la vecchia cantina ed ora negli ampi locali, totalmente interrati, il vino riposa in botti grandi di rovere di Slavonia o francese ed in barrique (nuove al 30%), e trova umidità e temperatura adatti per un ottimale invecchiamento, che gli conferisce quelle peculiarità tipiche dei vini di grande complessità ed eleganza.

Nel tempo il marchio Giuseppe Cortese si è affermato tra gli appassionati per il carattere genuino e vibrante di un Barbaresco classico, come vuole la tradizione. Alla produzione del Barbaresco Rabajà, proposto anche in versione Riserva, si sono affiancati altri vini tipici del territorio: interpretazioni brillanti ed eleganti, frutto di un amore unico per la propria terra.

Informazioni

Regione
Vini principali
Barbaresco, nebbiolo, Barbera, Dolcetto
Anno fondazione
1971
Ettari vitati
8
Produzione annua
58.000 bt
Enologo
Pier Carlo Cortese
Indirizzo
Strada Rabajà, 80 - Barbaresco (CN)
I vini di Giuseppe Cortese