L'Acino

La riscossa enologica del terroir calabrese di San Marco Argentano

La cantina l’Acino nasce nel 2006, grazie alla volontà di tre amici che in comune hanno la voglia e la passione di far scoprire a tutti la Calabria enologica ormai quasi scomparsa. Oggi il destino di questa azienda artigianale è in mano a Dino Briglio, uno dei tre fondatori, che porta avanti con passione l’idea di base e la filosofia aziendale, che consiste nel puntare non solo sui vitigni autoctoni del territorio, ma anche di verificare il metodo biodinamico come scelta definitiva di vita e di lavoro.

La storia di questa piccola realtà comincia con l'affitto di due vigneti, un ettaro di Mantonico e tre ettari di Magliocco: due vitigni autoctoni molto antichi, ormai quasi dimenticati in queste terre, ed è proprio da qui che i tre fondatori hanno deciso di investire per guardare al futuro ripartendo dalle tradizioni andate perdute. Il territorio di San Marco Argentano, in provincia di Cosenza, riesce a coniugare un microclima di stampo montano e l’influsso benefico dei venti mediterranei, che mantengono i vigneti sani e vigorosi, esprimendosi attraverso eleganza e piacevole rusticità.

Tutto questo nella ferma convinzione di dover stabilire un rapporto con la terra coltivata il più possibile rispettoso e naturale, unico metodo in grado di valorizzare il terroir e portare all'attenzione del panorama enologico italiano questa giovane e dinamica realtà calabrese. Oggi, grazie a tenacia e passione, Dino è riuscito nell’impresa di farsi conosce nel mondo vitivinicolo nazionale, grazie all’incredibile personalità dei suoi vini, sempre fedeli alla tradizione e al loro territorio.

 

Informazioni

Regione
Vini principali
Mantonico, Magliocco, Calabrese, Guarnaccia Bianca, Guarnaccia Nera, Malvasia
Anno fondazione
2006
Ettari vitati
11
Uve di proprietà
80%
Produzione annua
40.000 bt
Indirizzo
Via XX Settembre, 98 - San Marco Argentano (CS)
I vini della cantina L'Acino