L'Acino

Un'amicizia per salvare la viticultura della Calabria

La cantina L’Acino nasce nel 2006, grazie alla volontà di tre amici, Antonello Canonico, Emilio Di Cianni e Dino Briglio, che in comune hanno la voglia e la passione di far scoprire a tutti la Calabria enologica ormai quasi scomparsa. L’idea di base e la filosofia aziendale sono, fin dall’inizio, di puntare non solo sui vitigni autoctoni del territorio, ma anche di verificare il metodo biodinamico come scelta definitiva di vita e di lavoro. La storia di questa piccola realtà comincia con l'affitto di due vigneti, un ettaro di Mantonico e tre ettari di Magliocco: due vitigni autoctoni molto antichi, ormai quasi dimenticati in queste terre, ed è proprio da qui che i tre amici hanno deciso di investire per guardare al futuro ripartendo dalle tradizioni andate perdute.

Tutto questo nella ferma convinzione di dover stabilire un rapporto con la terra coltivata il più possibile rispettoso e naturale, unico metodo in grado di valorizzare il terroir e portare all'attenzione del panorama enologico italiano questa giovane e dinamica realtà calabrese.

Oggi, grazie a tenacia e passione, Antonello, Emilio e Dino sono riusciti nell’impresa di farsi conosce nel mondo vitivinicolo nazionale, grazie all’incredibile personalità dei loro vini, sempre intensi e meravigliosi.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Mantonico, Magliocco, Calabrese, Guarnaccia Bianca, Guarnaccia Nera, Malvasia
Anno di fondazione
2006
Ettari vitati
11
Uve di proprietà
80%
Produzione annua
40.000 bt
Indirizzo
Via XX Settembre, 98 - San Marco Argentano (CS)
I vini della cantina L'Acino