Francesca Barracco

Una brillante rivelazione nel panorama siciliano

Il nome di Francesca Barracco è legato, da alcuni anni, ad una produzione vinicola brillante e innovativa che si sta facendo spazio nel panorama produttivo della Sicilia come una sorprendente rivelazione. Le proprietà di Francesca Barracco si estendono nel territorio di Mazara del Vallo per oltre 50 ettari, quasi tutti coltivati a vigneto. Questi vasti possedimenti sono il frutto dell’unione di due storiche famiglie di coltivatori: la famiglia Maiale, produttrice di Marsala dall’inizio dell’Ottocento fino ai primi del Novecento, e la famiglia Barracco. Per anni Francesca ha amministrato queste proprietà assieme ai tre nipoti Laura, Franco e Silvia, conferendo le uve prodotte alle cantine sociali, fino a quando il figlio Roberto Bruno, dopo aver abbandonato la carriera forense a Milano, è tornato in Sicilia per dedicarsi ai vigneti famigliari e per inaugurare una produzione di vino di forte impronta artigianale.

I 42 ettari di vigneto di Francesca Barracco si trovano a Mazzara del Vallo tra contrada Roccazzo e contrada Minnello e sono coltivati a regime biologico sin dagli anni ‘90. La maggior parte delle piante supera i 50 anni di età e le varietà coltivate sono quelle tipiche siciliane come Catarratto, Grillo, Insolia e Nero d’Avola, insieme ad internazionali come Chardonnay, Merlot e Cabernet Sauvignon. Le prime sperimentazioni di vinificazione di Roberto Bruno si sono focalizzate sul Catarratto e hanno raggiunto risultati inaspettati. Seguendo uno stile produttivo ancestrale e senza compromessi, fondato sulle più autentiche pratiche contadine, Roberto evita di ricorrere a qualsiasi sostanza chimica, affidandosi, in cantina, alla spontanea trasformazione dei mosti in vino: le bucce macerano per qualche giorno nella parte liquida del mosto (in alcuni casi), non vengono aggiunti lieviti o altri additivi, i solfiti sono ridotti al minimo e tutte le operazioni sono pianificate seguendo il calendario biodinamico di Maria Thun.

I vini di Francesca Barracco sono dotati di una forte personalità mediterranea ma dalla beva sottile, snella e scorrevole. Sono il prezioso frutto di un lavoro semplice ma molto rigoroso sia in vigna che in cantina, fondato sulla valorizzazione delle sorprendenti risorse naturali del territorio e delle peculiarità del vitigno. Profondo rispetto per la natura, per la varietà di uva e per la Sicilia sono i punti di forza di una piccola produzione artigianale destinata a farsi conoscere sempre di più e a stupire i wine lovers di tutto il mondo.

Informazioni

Regione
Vini principali
Cataratto
Anno fondazione
1982
Ettari vitati
42
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
4.860 bt
Indirizzo
Via Emanuele Notarbartolo, 26 - 90141 Palermo
I vini della cantina di Francesca Barracco