Paltrinieri

Da una storica cantina, un Lambrusco intenso e anticonvenzionale

Alberto Paltrinieri appartiene alla terza generazione di una storica famiglia di viticoltori che dal 1926 produce Lambrusco a Sorbara. Caparbio e anticonvenzionale, Alberto non ha mai seguito le mode, ma, al contrario, è sempre rimasto saldamente ancorato a un’idea di vino territoriale, mettendo a frutto i preziosi insegnamenti del nonno e del padre. Insieme alla moglie Barbara Galassi si occupa personalmente delle operazioni in vigna e in cantina, grazie anche al contributo degli enologi Attilio Pagli e Leonardo Conti.

I vigneti della cantina Paltrinieri di estendono in un unico corpo nella zona di Cristo, fazzoletto di terra tra i fiumi Secchia e Panaro, caratterizzato da terreni a medio impasto, sciolti e limosi, che consentono alla vigoria del vitigno di esaltare le componenti acide e saline. Questa area ha legato indissolubilmente il suo nome alla coltivazione del Lambrusco di Sorbara, una varietà che nei secoli ha eletto a propria dimora i suoli sabbiosi e di natura golenale tipici di questa zona, in grado di regalare ai vini asciuttezza, acidità e buona mineralità.

In queste zone Alberto conduce le vigne secondo pratiche agronomiche rispettose dell’ambiente, grazie a interventi limitati e mirati. La cantina ha fatto suo uno stile tradizionale e raffinato, che definisce alla perfezione i vini ottenuti, grandi interpreti di un vitigno che regala ottima acidità e capacità di evoluzione.

Informazioni

Vini principali
Lambrusco
Anno fondazione
1925
Ettari vitati
15
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
60.000 bt
Enologo
Attilio Pagli e Leonardo Conti
Indirizzo
Via Cristo, 49 - Bomporto (MO)
I vini di Paltrinieri