Cirò Rosato 'Segno' Librandi 2021

Il Cirò Rosato di Librandi è un vino di grande freschezza e fragranza, che trova facilmente spazio a tavola in abbinamento con tantissime ricette di mare. Note sottili e delicate di melograno, fragola, erbe mediterranee e sensazioni marine animano un corpo sottile e romantico, ritmato da una appagante freschezza

Caratteristiche

Denominazione

Cirò DOC

Vitigni

Gaglioppo 100%

Tipologia

Vini Rosati

Regione

Calabria (Italia)

Gradazione alcolica

13.5%

Formato

Bottiglia 75 cl

Vigneti

Su viti ad alberello e cordone speronato sul terreno argilloso e calcareo di Cirò

Vinificazione

Pressatura soffice delle uve, tecnica del salasso con breve macerazione e fermentazione alcolica in acciaio a temperatura controllata

Affinamento

Alcuni mesi in acciaio e breve affinamento in bottiglia

Note aggiuntive

Contiene solfiti

Premi e riconoscimenti

Vitae AIS
2019
Gambero Rosso
2020
2 / 3
Veronelli
2020
87 / 100

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
10°-12°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini rosati leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Perfetto da bere subito

DESCRIZIONE DEL VINO ROSATO CIRÒ ROSATO 'SEGNO' LIBRANDI 2021

Il Cirò Rosato è un noto vino calabrese oltremodo versatile, che grazie all’equilibrio fra le proprie componenti trova sempre spazio in tavola, dove accompagna diverse ricette e ingredienti, con una predilezione ovvia verso le preparazioni a base di pesce. Ottenuto da uve Gaglioppo in purezza, ha un profilo mediterraneo sia al naso sia in bocca, raccontando quindi con autenticità il terroir da cui proviene.  Un’etichetta facilmente bevibile e scorrevole, che la cantina Librandi consiglia di assaporare adesso, al fine di gustarne appieno la fragranza aromatica.

Questo Rosato Cirò viene realizzato dalla cantina Librandi partendo dall’uva a bacca rossa simbolo della viticoltura tradizionale calabrese, il Gaglioppo. Le viti di questa varietà crescono coltivate con il tipico sistema dell’alberello e del cordone speronato in particelle argillose e calcaree, situate nei pressi del comune che dà il nome alla denominazione, Cirò. Gli acini sono pressati sofficemente e il mosto fermenta alcoolicamente in contenitori d’acciaio a una temperatura controllata, macerando brevemente con le bucce. Sempre in serbatoi di acciaio il vino rimane qualche mese a maturare, sino a quando si iniziano le finali procedure di imbottigliamento. 

Il vino Rosato Cirò di Librandi si annuncia all’occhio con un bel colore, cangiante fra il rosato e il ramato. L’insieme dei profumi che avvolge il naso si orchestra su tocchi fini e sottili, dove la frutta si mescola alle erbe tipiche della macchia mediterranea e ai petali dei fiori. Al palato ha un corpo leggero, dinamico e beverino, che fa leva su un sorso caratterizzato da una bella vena fresca. La bottiglia da sfoderare nelle occasioni più diverse con la consapevolezza che saprà solletticare i palati con energia e bevibilità.

Colore Rosa ramato

Profumo Sottile, fragrante e delicato, con aromi di melograno, erbe mediterranee, arancia dolce, fragolina e petali di rosa

Gusto Fresco, sapido e soffice, snello e leggermente cremoso

produttore: Librandi

Vini principali
Cirò, Magliocco, Mantonico
Anno fondazione
1950
Ettari vitati
232
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
2.200.000 bt
Enologo
Donato Lanati
Indirizzo
SS 106 - C.da San Gennaro, 88811 - Cirò Marina (KR)

Perfetto da bere con

  • Formaggi freschi
  • Tartare di pesce
  • Sushi e Sashimi
  • Antipasti caldi di pesce
  • Pasta al pesce in bianco