Primitivo del Salento Paolo Leo 2021

Il Primitivo del Salento di Paolo Leo è un rosso ereditato dalla tradizione fenicia, che viene vendemmiato durante le primissime ore dell'alba e subisce la fermentazione alcolica e malolattica in vasche di acciaio inossidabile. Il rosso rubino intenso preannuncia i caratteri varietali conservati in tutta la fase di lavorazione. I frutti rossi la fanno da padrone su di uno sfondo floreale alla rosa appassita, ciliegia, lampone e more di una fragranza unica e appetibile

7,90 €
Disponibilità immediata
Altre annate

Caratteristiche

Denominazione

Salento IGT

Vitigni

Primitivo 100%

Tipologia

Vini Rossi

Regione

Puglia (Italia)

Gradazione alcolica

13.5%

Formato

Bottiglia 75 cl

Vigneti

Terreni a medio impasto calcarei e argillosi, allevamento tradizionale ad alberello pugliese

Vinificazione

Vendemmia effettuata alle prime ore dell'alba, pressatura soffice e fermentazione alcolica a temperatura controllata con lieviti selezionati, immediatamente seguita da quella malolattica

Affinamento

5 mesi in vasche di acciaio inossidabile

Note aggiuntive

Contiene solfiti

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
16°-18° C
Quando aprire
Per gustarlo al meglio, ti consigliamo di lasciare 'respirare' il vino almeno 15-30 minuti prima di servirlo
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini rossi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 2-3 anni

DESCRIZIONE DEL VINO ROSSO PRIMITIVO DEL SALENTO PAOLO LEO 2020

Il Primitivo del Salento firmato dalla cantina Paolo Leo rende omaggio a uno dei vitigni storicamente più antichi di tutto la Puglia. Siamo di fronte a un’etichetta vivace e giovane, in cui i rimandi fruttati primari dell’uva vengono esaltati da una lavorazione svolta esclusivamente in acciaio. La degustazione prosegue poi con un sorso fragrante, lineare e beverino, che si abbina bene ai menu e alle ricette di terra. Un vino che, tra i tanti pregi, ha anche quello di proporsi con un prezzo oltremodo vantaggioso.

Il Primitivo Paolo Leo nasce da viti coltivate con il sistema dell’alberello pugliese nei pressi di Sava e Manduria, in provincia di Taranto. Ci troviamo in un terreno di medio impasto, caratterizzato da un sottosuolo calcareo e argilloso. La vendemmia manuale si effettua durante le prime ore dell’alba, e i grappoli vengono immediatamente diraspati. Dopo una pressatura soffice, il mosto fermenta in acciaio a una temperatura controllata, svolgendo poi anche la malolattica. L’affinamento finale si svolge in acciaio per 5 mesi, e al compimento di tale periodo la cantina procede con le operazioni d’imbottigliamento.

Il vino rosso Primitivo del Salento Paolo Leo si palesa all’occhio con un colore rosso rubino concentrato, caratterizzato da qualche leggero lampo più tendente al violaceo. La piccola frutta rossa croccante disegna un naso schietto e diretto, caratterizzato anche da qualche ritorno olfattivo più sapido. All’assaggio si snoda con un sorso di struttura leggera, fasciante grazie a una linea rotonda che fascia il palato con semplicità. Chiude con un finale di buona persistenza palatale. Un’etichetta dal profilo dinamico e moderno, che interpreta con puntualità uno dei varietali più importanti e affascinanti dell’intera produzione enologica regionale.

Colore Rosso rubino intenso con riflessi violacei

Profumo Sentori fragranti di ciliegia e fragola, frutti rossi, lampone e more, con ricordi sapidi

Gusto Morbido e fragrante, dai risvolti complessi, avvolgente, finale persistente

produttore: Paolo Leo

Vini principali
Primitivo
Anno fondazione
1989
Ettari vitati
45
Produzione annua
3.000.000 bt
Indirizzo
Via Tuturano, 21 - 72025 San Donaci (BR)

Perfetto da bere con

  • Carne rossa in umido
  • Affettati e Salumi
  • Risotto ai funghi
  • Carni bianche in umido
  • Pasta sugo di carne