Casa Raia

La passione e cura artigianale di un grande Brunello

Casa Raia è una piccola cantina di Montalcino, che si trova su un promontorio a ovest del famoso borgo toscano. Si tratta di un antico podere del XIII secolo, conosciuto con il nome di Scarnacuoia e ribattezzato Casa Raia da Ludmilla Temertey che ha acquistato la proprietà in stato di semiabbandono nel 1997, affascinata dal luogo selvaggio e incontaminato, nel cuore di una delle zone della Toscana del vino più famose al mondo. Nel 2006 la figlia di Ludmilla, Kalyna Temertey Canta e il marito Pierre Jean Monnoyer, hanno cominciato a risistemare le vecchie vigne presenti all’interno della tenuta con l’intendo di produrre vini di qualità, capaci di dar voce a una terra di grandi tradizioni e molto vocata.

La tenuta si estende su 4,5 ettari, con alcune parcelle di oltre 40 anni, utilizzate per produrre il Brunello. I terreni sono poveri e pietrosi, caratterizzato dall’abbondante presenza di rocce di galestro e dendrite.  Le vigne sono coltivate a un’altitudine di 350-400 metri sul livello de mare, in una zona dal clima mite e temperato, sempre molto ventilato. In campagna si seguono i principi dell’agricoltura biologica certificata e alcune pratiche della biodinamica, con l’intento di preservare gli equilibri naturali dell’ecosistema e di favorire la ricca biodiversità naturale del luogo. L’obiettivo finale di tutto il lavoro in vigna è ottenere uve sane e genuine, con la consapevolezza che solo partendo da una materia prima di eccellente livello qualitativo è possibile produrre grandi vini dal carattere tipicamente territoriale.

La vendemmia si svolge a piena maturità, con raccolta manuale delle uve e selezione minuziosa dei grappoli, prima di procedere alla vinificazione. In cantina si lavora con grande attenzione per preservare le caratteristiche varietali delle uve, cercando d’intervenire il meno possibile nel processo di fermentazione, assecondando solo la trasformazione del mosto in vino, con utilizzo di soli lieviti indigeni. Le operazioni di cantina si svolgono tutte per gravità, in modo da non stressare la preziosa materia prima con utilizzo di pompe. A secondo della tipologia, i vini maturano in serbatoi d’acciaio inox o in botti di rovere francese da 30 ettolitri, in barrique e tonneau. Le botti sono accuratamente selezionate tra quelle realizzate con rovere della foresta di Allier  dalle tonnellerie Taransaud, Radoux e Mittelberger.

Altre informazioni

Regione
Anno fondazione
1997
Indirizzo
Localita' Pod. Scarnacuoia, 283 - 53024 Montalcino (SI)
I vini di Casa Raia