Roberto Mazzi

La filosofia di vita della Valpolicella, una storia lunga un secolo

La cantina Mazzi Roberto e figli si trova tra sulle colline di Negrar, uno dei comuni della Valpolicella storica e Classica. A nord di Verona, questa cittadina è divisa in due parti: quella collinare e l’avvallamento che procede fino al capoluogo di provincia. Con i suoi suoli fertili e ricchi di argilla e limo, si è guadagnata l’appellativo di Negrar, terra nera, sin dall’epoca romana e questa caratteristica la rende particolarmente vocata alla coltura della vite, grazie anche al clima reso favorevole dalla vicinanza al torrente che porta il suo stesso nome. È qui che Roberto Mazzi, nel 1958, terminati gli studi di agraria, decide di imprimere una svolta all’azienda agricola di proprietà della famiglia sin dagli inizi del ‘900, iniziando ad imbottigliare il proprio vino.

Le uve Corvina, Rondinella e Corvinone crescono tra gli avvallamenti creati dalle numerose cascatelle formate dal torrente Progno di Negrar e sono alla base della produzione della Mazzi Roberto, garantendo l’assemblaggio dei blend di Amarone della Valpolicella e Recioto. Tutte subiscono il processo di appassimento previsto dal disciplinare della DOCG, con il metodo tradizionale in cassette e graticci, posti in locali ben areati che non consentano il ristagno di batteri, i quali potrebbero intaccare pericolosamente le uve. La pigiatura avviene nel periodo compreso tra dicembre e gennaio. Viene fatto uso di lieviti selezionati  per avviare la fermentazione alcolica, che viene svolta il vasche di acciaio inossidabile. Il cappello di vinacce, che si forma in questa fase, viene ciclicamente rotto e rimescolato per mantenere la temperatura costante e meglio controllare la fase fermentativa. Lunghi periodi di affinamento in legno garantiscono l’ampliarsi del ventaglio aromatico, aggiungendo i sentori speziati a queste etichette di straordinaria fattura.

Gli Amarone e i Valpollicella della cantina Roberto Mazzi sono da sempre distinti in base alle colline di produzione, per meglio identificare le differenze tra terroir, le quali parrebbero visivamente impercettibili, ma che durante l’analisi sensoriale si scoprono come meravigliosamente marcate e distinguibili, sprigionando tutta le numerose sfaccettature di questo territorio. Da una famiglia di mugnai, come testimonia il mulino ad acqua del 1500 presso la cantina tutt’ora visitabile, la famiglia Mazzi ha saputo valorizzare i prodotti della propria fatica, grazie alla filosofia del lavoro unica ed inimitabile della Valpolicella. Un vero e proprio motivo di orgoglio ed esempio da seguire sul suolo italiano. Una tradizione ad oggi portata avanti dai figli di Roberto, Stefano e Antonio, che sapientemente si ispirano al padre nel dar voce ad un territorio e ad una storia più unica che rara.

Informazioni

Regione:
Vini principali
Valpolicella Classico, Amarone
Anno di fondazione
1950
Ettari vitati
8
Produzione annua
50.000 bt
Enologo
Paolo Caciorgna
Indirizzo
Località San Peretto, Via Crosetta 8 - 37024, Negrar (VR)
I vini della cantina Mazzi