Consegna gratuita oltre i 59,90€
Consegna in Italia in 1 - 3 giorni lavorativi | gratuita oltre i 59,90€ | Callmewine è ora Carbon Neutral!

Meyer-Fonné

Il mosaico dei terroir alsaziani interpretato con grande sensibilità e senso di tradizione
Regione Alsazia (Francia)
Anno Fondazione 1732
Indirizzo 24 Grand Rue, 68230 Katzenthal, France
https://cdn.shopify.com/s/files/1/0650/4356/2708/articles/brands_12069_meyer-fonne_2639_bf329b2c-f7ed-4c37-87a7-9746fe480f65.jpg?v=1709022503

La famiglia Meyer si installa nel villaggio alsaziano di Katzenthal nel lontano 1732, proveniendo dalla Svizzera: negli ultimi anni dell’Ottocento, Felix Meyer fonda quella realtà artigianale di stampo esclusivamente familiare che dura ancora oggi. Il passaggio dalla semplice viticoltura all’attività vinicola di produzione, imbottigliamento e vendita, si deve al nipote François Meyer, che prende il suo posto in azienda nel corso degli anni Sessanta, mentre la zia Lucie Fonné prosegue il lavoro di cura delle vigne. Nel 1992, Felix Meyer, astro in ascesa nel panorama dei vignaioli d’Alsazia, passa a condurre il domaine e inizia a sviluppare le esportazioni e a realizzare lavori di modernizzazione: diversifica i vari terroir e i Grand Cru, imprimendo una visione personale ma in linea con la generazione precedente.

Il Domaine Meyer-Fonné è situato all’interno di un territorio vocato per la viticoltura da tempi immemori: l’areale di Katzenthal risultava popolosa già in epoca Romana, mentre la prima menzione del toponimo figura in una carta datata 1185. Il vallone, chiuso su tre lati da alture che raggiungono i 300 metri di quota e aperto verso est all’adiacente cittadina di Colmar, risulta avvantaggiato da un microclima particolarmente favorevole. Sopra suoli estremamente variegati, dai terreni poveri d’origine alluvionale alle matrici di argilla e arenaria più o meno profonde, passando per le rocce granitiche, si estendono i 18 ettari di proprietà, suddivisi in 7 diversi comuni e sintesi di una quantità di terroir differenti, con le viti più vecchie che datano al 1965. Riesling e Gewurtztraminer, i Pinot a bacca bianca e il Pinot Noir, Muscat d’Alsace e Ottonel, Sylvaner e Chardonnay, sono le numerose varietà allevate secondo principi di agricoltura biologica nei Grand Cru Wineck-Schlossberg di Katzenthal, Kaefferkopf di Ammerschwihr, Fursentum di Kientzheim e Sporen di Riquewihr, oltre che nei lieu-dit Hinterburg e Pfoeller a Katzenthal, Dorfburg fra Ingersheim e Katzenthal, e nei territori di Colmar e Bennwihr.

La cantina Meyer-Fonné vinifica per parcella e varietale le uve vendemmiate a mano. Tutte le operazioni sono eseguite in funzione dei tempi naturalmente necessari e senza forzature: le pressature sono delicate sono seguite da illimpidimenti a freddo e dalle fermentazioni spontanee in vecchi foudre di rovere o vasche d’acciaio, che possono prolungarsi fra le 2 settimane e i 3 mesi. L’affinamento sulle fecce fini è l’unico sistema di stabilizzazione praticato, tradizionalmente in botti grandi di legno. Felix si dimostra anche un funambolo degli assemblaggi, con cui realizza il Cremant e il tipico Edelzwicker, capace di creazioni di razza in grado di evolvere per lunghi anni.

Dallo stesso produttore