Pelissero

Ripetere i riti, rinnovare i gesti

Pelissero è incastonata come un piccolo diamante tra la torre medievale di Barbaresco e il castello di Guarene, tra il Roero e le Alpi, che si perdono attraversando le dolci colline per poi ritrovarsi proprio qui, a Treiso, dove sorge questa cantina, affacciata al Monte Rosa e al Monviso, in un panorama mozzafiato.  Il sangue langarolo scorre orgogliosamente nelle vene di questa famiglia, figlia di una terra tanto prolifica quanto esperta nel valorizzare i propri frutti. Raccogliere per seminare, fuori di metafora è l’innovazione la casella importante nella filosofia dei Pelissero, che credono fermamente nell’evoluzione all’insegna del rispetto per la tradizione. Passione, impegno e dinamicità innovativa sono i valori che incentivano il febbrile lavoro anche dei collaboratori, che provengono da ogni angolo della Terra, per assistere alla realizzazione di etichette che esprimono pienamente l’anima di Langa.

I vini della cantina Pelissero parlano la lingua autoctona del Barbera, Nebbiolo e Dolcetto, in tutte le loro declinazioni e riserve. Su banchi di arenarie e marne azzurre affondano le loro radici, il terroir cambia anche nelle piccole sfumature tra una collina e l’altra, esprimendosi con diversi profili in ogni bottiglia. Il Fiume Tanaro ne idrata i terreni e ne influenza il clima, determinando le nebbie tipiche in questa zona nelle uggiose serate autunnali. Con una minuziosa cura per i dettagli, quali l’esposizione e la tipologia dei terreni, viene scelta sapientemente la varietà più adatta all’impianto, con il massimo rispetto per la Natura. La vendemmia viene generalmente svolta a fine Settembre, inizio Ottobre, le uve passano a una pressatura soffice e quasi tutte le etichette, dopo la vinificazione in vasche di acciaio, riposano per un periodo di affinamento in barrique. Il segreto dei vignaioli viene racchiuso nelle bottiglie e assicurato dal tappo di sughero, per essere svelato all’acquirente che vorrà di sentirsi raccontare questa meravigliosa storia della terra di Langa.

La cantina Pelissero è molto legata al risvolto divulgativo delle proprie etichette, proprio per l’impegno e la ricerca che impiega per metterle sul mercato, pertanto sollecita volentieri i curiosi a farsi avanti e scoprire di più. Il Nebbiolo stupisce per le sue  note dirette e fragranti, come anche la sua declinazione in Barbaresco di “Nubiola”, “Tulin” e “Vanotu” con il loro rosso rubino vivo e invitante e le morbide note floreali e fruttate. Fino a giungere al Dolcetto D’Alba “Augenta” e alla Barbera “Tulin” sbarazzine espressioni di questi territori. È indubbiamente la passione e la dedizione di un’intera famiglia, che con magistrale capacità riesce a plasmare la piacevolezza delle Langhe in tutte le sue inclinazioni.

Informazioni

Regione
Vini principali
Barbaresco, Barbera, Dolcetto
Anno fondazione
1960
Ettari vitati
43
Uve di proprietà
100%
Produzione annua
250.000 bt
Enologo
Giorgio Pelissero
Indirizzo
Via Ferrere,19 - 12050 Treiso (CN)
I vini della cantina Pelissero