Nosiola Pojer e Sandri 2019

La Nosiola di Pojer e Sandri è un vino bianco armonico e delicato del Trentino, vinificato solo in acciaio. Emana leggere nuance di frutta, mela, fiori e mandorle. Al palato è fresco, dinamico, agile e piacevole, di ampia versatilità gastronomica. Ottimo con antipasti e aperitivi

11,20 € Disponibilità immediata

Caratteristiche

Denominazione
Vigneti delle Dolomiti IGT
Vitigni
Nosiola 100%
Regione
Gradazione
12.0%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Su terreno limoso calcareo con sottosuolo marnoso tra 300 e 550 metri di altitudine, allevati a pergoletta trentina
Affinamento
Alcuni mesi in acciaio

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
8°-10°C
Bicchiere
Calice apertura media
Calice apertura media

Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere

Quando bere

Subito Giovani

Vino perfetto da bere subito

descrizione della Nosiola di Pojer e Sandri

La Nosiola Pojer e Sandri guadagna il suo spazio tra le diverse etichette prodotte da questa simbolica cantina trentina. Tra i vigneti sparsi a Faedo, tra la Val di Cembra e le Dolomiti, cresce il vitigno autoctono a bacca bianca, tenacemente voluto e orgogliosamente valorizzato nel panorama vitivinicolo regionale, dove oggi ricopre una superficie molto bassa. Nella realtà costruita da Mario Pojer e Fiorentino Sandri non poteva certo mancare questa tipica varietà alpina, che spesso è poco conosciuta, ma che possiede personalità, tenacia e un grandissimo potenziale evolutivo.

Le uve di Nosiola di Pojer e Sandri crescono sui pendii del conoide di Faedo ad un’altitudine tra i 300 e i 500 metri sul livello del mare. Lo strato superiore del terreno è composto da limo e calcare, mentre quello più in profondità da conglomerati marnosi. Il sistema di allevamento è a pergoletta trentina, la vendemmia è manuale e sapientemente selettiva. Da qui le uve subiscono un lavaggio tramite un trattamento in vasca, in modo che perdano ogni tipo di residuo non voluto. Prima della fermentazione si utilizzano gas inerti per togliere ossigeno ed evitare ossidazioni da contatto, per poi passare alla fase successiva sempre in ambienti in atmosfere controllate.

Pojer e Sandri regalano, con la loro Nosiola, un vino dalla beva facile, ma dal carattere peculiare e unico. Dal colore giallo paglierino pallido, con venature verdognole, si passa alle note fruttate che provengono dal calice. Immancabile il collegamento alla regina delle valli trentine, la mela dalla buccia gialla, che qui spicca nettamente su tutto il resto. Si fanno strada anche sentori di fiori bianchi di montagna e poi, altrettanto netti, sensazioni di mandorle, nocciole e agrumi. In bocca scorre veloce e fresco, pare saltellare tra le rocce bianche dolomitiche, mentre la sapidità gli dona fragranza e lunghezza, in un matrimonio ideale tra antipasti leggeri e piatti a base di pesce e verdure.      

Colore Giallo paglierino con riflessi verdolini

Profumo Delicato, con sentori di frutta bianca, mela golden, fiori e mandorle fresche

Gusto Fresco, sapido, leggero, fragrante e beverino

produttore: Pojer e Sandri

Vini principali
Pinot Nero, blend di vitigni internazionali e autoctoni
Anno fondazione
1975
Ettari vitati
26
Uve di proprietà
90%
Produzione annua
250.000 bt
Enologo
Mario Pojer
Indirizzo
Aziena Agricola Pojer e Sandri, Via Molini, 4 - 38010 Faedo (TN)

Perfetto da bere con

  • Antipasti caldi di pesce Antipasti caldi di pesce
  • Stuzzichini Stuzzichini
  • Torte di frutta e crema Torte di frutta e crema
  • Sushi e Sashimi Sushi e Sashimi
  • Pasta al pesce in bianco Pasta al pesce in bianco