Airén 'De Sol a Sol Rancio' Bruno Ruiz - Esencia Rural 2015

Il “De Sol a Sol Rancio” è un vino bianco secco molto complesso dallo stile ossidativo, ottenuto dalla lunghissima macerazione sulle bucce di uve Airén e da un affinamento ‘sous voile’ in vasche scolme di cemento per 3 anni. Tipici sentori di ossidazione si combinano a note speziate, mediterranee e di frutta secca in un quadro aromatico molto intenso. Il sorso è corposo, salino e piacevolmente rustico. Vino Biologico, fatto come una volta con metodi artigianali, Triple A

Caratteristiche

Vitigni
Airén 100%
Regione
Gradazione
14.5%
Formato
Bottiglia 75 cl
Vigneti
Viti ultracentenarie ad alberello radicate su terreno sabbioso con argille, calcare e carbonifere. Coltivazione biodinamica
Vinificazione
Pigiadiraspatura, macerazione sulle bucce per 152 giorni in acciaio con fermentazione alcolica e malolattica spontanee. Senza filtrazioni e senza aggiunta di solfiti
Affinamento
36 mesi in contenitori scolmi di cemento “sous voile”, cioè con formazione di lieviti flor
Filosofia produttiva
Biologici, Artigianali, Senza solfiti aggiunti o minimi, Orange Wine, Macerati sulle bucce, Triple A, Lieviti indigeni,

Per gustarlo al meglio

Temp. servizio
12°-16°C
Quando aprire
Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo ‘respirare’ almeno 15-30 minuti ed eventualmente di filtrarlo in una caraffa per eliminare i sedimenti
Bicchiere
Calice ampio
Calice ampio

Ideale per orange wine intensi e strutturati, che necessitano di ossigenazione per aprirsi completamente e sviluppare al meglio il proprio corredo aromatico intenso e complesso

Quando bere

Quando bere

Evolve

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 4-5 anni

descrizione del De Sol a Sol Rancio

Il “de Sol a Sol Rancio” della cantina Bruno Ruiz è un vino bianco profondo e multiforme, dalla natura incontrollabile, frutto di una macerazione di 152 giorni, di un’ossidazione abbastanza spinta e dell’utilizzo di piante ultracentenarie. Il risultato è una creatura indomabile ed estrema, a volte quasi enigmatica e di difficile interpretazione, ma pur sempre affascinante e viva. Il credo della Botega Bruno Ruiz, cantina spagnola che è diventata un punto di riferimento nel mondo del vino artigianale, è quello di dar vita a liquidi unici e mai banali, che si discostano dalle classiche omologazioni industriali per svelare, sorso dopo sorso, l’anima più autentica e nascosta del territorio spagnolo de La Mancia. Così nasce il Rancio, un orange wine che spiazza e stende, che sa di selvaggio, ma che nasconde dietro di sé una storia senza filtri che racconta la terra e il lavoro con amore e passione. Un vino meditativo ed esperienziale, il sole eterno: Il de Sol a Sol.

Il Bruno Ruiz de Sol a Sol Rancio è ottenuto da uve Airén in purezza, coltivate sui terreni sabbiosi ricchi di argille e calcare, tipici de La Mancia spagnola. In vigna è bandito l’utilizzo di qualsiasi diserbante o sostanza chimica, che può in qualche modo perturbare gli equilibri di Madre Natura. Le vigne contano più di 150 anni d’età e danno alla luce pochi frutti concentrati e di grande ricchezza, che si trasformeranno in un nettare cangiante e quasi oleoso. La fermentazione alcolica, catalizzata da lieviti indigeni, avviene spontaneamente, così come quella malolattica e si svolgono all’interno di vasche di acciaio. Durante questa fase le uve rimangono a contatto con le proprie bucce per oltre 5 mesi, assorbendo tutta la loro forza e complessità. Dopo un affinamento di 36 mesi in cemento in cui si forma uno strato di lieviti in superficie, detto "flor", viene imbottigliato senza filtrazioni, chiarifiche e aggiunta di solfiti, presentando quindi residui e particelle in sospensione.

Il Rancio Bruno Ruiz lacrima nel bicchiere molto lentamente esibendo una veste di color ambra velata, attraversata da lampi arancio scuri. Il colore già spiazza e mette in difficoltà, generando una voglia incontrollabile di conoscerlo. Dopo una lunga ossigenazione nel bicchiere esibisce un quadro aromatico veramente insolito e crudo, in cui l’ossidazione gioca da protagonista. Pennellate di erbe officinali, spezie mediterranee e note di piante aromatiche sradicate aprono la scena. Poi aromi di terra bruciata, intensi tocchi salmastri, spunti volatili e profumi di frutta secca si incrociano su un velo ossidativo e arricchiscono un bouquet a dir poco complesso. Il sorso mostra un corpo esuberante, sferzante e selvaggio, attraversato da una ricchezza rustica esplosiva. Una lunga freschezza divaga sul fondo prendendo tra le redini la sua natura scontrosa. La persistenza è chilometrica, lasciando in memoria una intensa nota mentolata e rinfrescante. Uno strong wine non per tutti, che consigliamo di assaporare a diversi intervalli per beneficiare di tutte le sue sfumature. Rurale e incontenibile: l’Entropia fatta a vino!

Colore Giallo ambrato consistente con riflessi aranciati

Profumo Molto intenso e complesso, dai sentori ossidativi, con note di frutta gialla, agrumi, frutta secca, spezie mediterranee ed erbe officinali

Gusto Secco, corposo e salino, dalla sferzante e rustica freschezza e di lunghissima persistenza

produttore: Ruiz Bruno

Vini principali
Tempranillo, Airèn
Anno fondazione
1998
Ettari vitati
65
Uve di proprietà
100%
Enologo
Julian Ruiz Villanueva
Indirizzo
Calle la Peseta, 10 - 45790 Quero, Toledo (Spagna)

Perfetto da bere con

  • Formaggi erborinati Formaggi erborinati
  • Affettati e Salumi Affettati e Salumi
  • Formaggi stagionati Formaggi stagionati